Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


MALATTIE dei BAMBINI Vaccinati, in AUMENTO !  
Bimbi ZOMBI in Africa con i Vaccini

Meno si vaccina, meno morti ci sono !

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21543527 
https://vactruth.com/vaccines-and-mortality-rates/
Bibliografia Scientifica sui danni Vaccini
Vaccinati e NON vaccinati: studio comparativo, by MawsonStudyHealthOutcomes5.8.2017.pdf
Video shock sui vaccini pediatrici !
 

Il MITO delle vaccinazioni vacilla, ma è ben lungi per ora, dal crollare.
Vaccini obbligatori, cosa accadra' ai nostri figli ?

Negli USA (2014) si stima che mediamente 1 bambino su 6 presenti difficoltà di apprendimento, 1 su 9 asma bronchiale, 1 su 10 ADHD (sindrome da deficit di attenzione con iperattività), 1 su 88 comportamenti autistici, 1 su 450 diabete mellito insulino-dipendente.

Italy 2017 - BAMBINI DISABILI + 40% IN 10 ANNI (fonte Min. Pubblica Istruzione), COSA STA SUCCEDENDO ?
PERCHE’ NESSUNO NE PARLA ?

http://www.complottisti.info/bambini-disabili-40-in-10-anni-fonte-min-pubblica-istruzione-cosa-diavolo-sta-succedendo-perche-nessuno-ne-parla-2/

Confronto fra Bambini Vaccinati, sempre malati e Bambini NON vaccinati, piu' sani
NUOVA ZELANDA, studio pubblicato, indicante la notevole differenza di sopravvivenza fra Vaccinati e NON vaccinati !
Rapporto fra Bambini vaccinati e quelli NON vaccinati con meno ospedalizzazioni e morte
Vaccinazioni e risultati sulla salute:
Un sondaggio di Bambini dai 6 ai 12 anni fra quelli vaccinati e non vaccinati, sulla base delle relazioni di madri

FINALMENTE.....la FDA conferma che i Vaccini possono produrre l' Autismo
http://www.getcancercure.com/fda-announce-that-dtap-vaccine-causes-autism/

I bambini NON vaccinati sono più sani - Bologna, 28 ottobre 2015
A sostenerlo non sono pseudo-guaritori, maghi o fattucchieri. Ma oltre 120 medici che, dopo settimane di dibattiti e polemiche sul tema, escono allo scoperto con una lettera aperta all’Istituto superiore di sanità. Primo firmatario il cardiologo Roberto Gava, membro della ‘Società medicina centrata sulla persona’ di Bologna, appoggiato da oltre una ventina di professionisti emiliano-romagnoli e marchigiani.
Il corposo documento prende le mosse dalle affermazioni del presidente dell’Istituto, il professor Gualtiero Ricciardi (leggete i conflitti di interesse che questo soggetto ha con la GSK, produttore di vaccini), che ha recentemente sostenuto la sicurezza dei vaccini pediatrici: "Su 19 milioni di vaccinazioni ci sono stati soli 5 casi di reazioni gravi, peraltro non mortali".
Non è esattamente così per i firmatari della missiva che rivelano l’esistenza di "reazioni avverse che ammontano a migliaia di rilievi all’anno".
Non per questo vogliono essere classificati come i fautori del no, senza se e senza ma. E infatti nella premessa mettono in chiaro che, oggigiorno, un qualsiasi medico dotato "di buon senso" e di "un minimo di conoscenza scientifica" non può essere "contro le vaccinazioni pediatriche".
Ma poi mettono sul tavolo la loro esperienza sul campo. E cioè "pratica medica specializzata" accanto al bambino malato, non "frettolosa ma fatta di osservazione e ascolto, di considerazione di quello che lui ci comunica e subliminale e di quello che i genitori raccontano". E tutto ciò "ci ha aperto gli occhi".
La conclusione è destinata a suscitare scalpore: "I bambini non vaccinati appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari".
- vedi questo studio: Confronto fra vaccinati e NON vaccinati

E per dimostrare quanto asseriscono sono pronti a partecipare a un’indagine organizzata dall’Istituto superiore della sanità che confronti "nel modo più rigoroso" lo stato di salute dei piccoli completamente vaccinati con quella dei bimbi mai vaccinati.
Illustrano poi la loro dettagliata proposta articolata in quattordici punti. Spazia dalla richiesta di personalizzazione dei trattamenti ai tempi di somministrazione, dai compiti che il pediatra deve assolvere alla necessità di superare l’obbligo vaccinale.
"Se vogliamo servire la verità abbiamo solo una possibilità - concludono -: unirci tutti attorno ad un tavolo scientifico e discutere l’argomento con cuore aperto e libero da conflitti di interesse. Questo è il bene della Medicina, il resto è coercizione cieca e scontro frontale che prima o poi si rivelerà contro tutti noi".
Tratto da: quotidiano.net

Analisi prevaccinali - Anticorpali
Non fateli tanto. non servono assolutamente a sapere se siete immuni o meno....! Sono tutte balle !
La teoria degli anticorpi e' una Balla spaziale.
Nessuno può sapere se e' immune da una malattia o meno, e neppure se e' immune ai danni dei vaccini, prima di farli.
Le variabili soggettive sono cosi infinite che non sono mai prevedibili con NESSUN ESAME !
E solo un mezzo per far spendere soldi al gregge IGNORANTE !
I vaccini sono tossine pericolose, che ammalano gli umani ed anche gli animali.
Non prevengono nulla, anzi immunodeprimono i vaccinati !

Ripeto ancora per vs informazione
Gli esami per la titolazione anticorpale sono una BUFALA che non serve a Nulla, solo a generare business x esami, ed a confondere le idee, siccome il 45 - 50% soggetti dopo un vaccino NON NE HA.
Inoltre
Chi dovrebbe pagare questi inutili esami, e' lo stato, che non li paga, quindi tocca voi pagare € 200 circa, per un test INUTILE e FUORVIANTE, perche' non vi certifica NESSUNA supposta immunita', ne' vi assicura che non avrete danni dai vaccini !
vedi:
http://www.liberascelta.eu/2017/09/24/scandalo-esami-anticorpali-i-bambini-vaccinati-non-risultano-protetti-segnalazioni-di-medici-e-genitori/
Come volevasi dimostrare, l'ho sempre detto che sono esami inutili, ma ci fa comodo utilizzare queste idee fasulle sbugiardare la cosiddetta e falsa immunizzazione dei vaccinati..... sempre seguendo le loro idee fasulle...ci fa comodo....

BIMBI sempre piu' malati, se Vaccinati - Ago. 2009 - Continua QUI
Bibliografia su Autismo dai vaccini

In GUINEA-BISSAU i BAMBINI TRATTATI con il TRIVALENTE RIVELANO una MORTALITÀ QUINTUPLA (5+) RISPETTO ai BIMBI NON VACCINATI
Un recente articolo pubblicato da ricercatori danesi dello Statens Serum Institut dimostra come nella Guinea-Bissau i bambini trattati con il vaccino trivalente contro difterite, tetano e pertosse cui era aggiunto il polio orale avevano una mortalità quintupla rispetto ai soggetti non vaccinati
LINK - http://www.ebiomedicine.com/article/S2352-3964(17)30046-4/fulltext


Associazione temporale di alcuni disturbi NeuroPsichiatrici DOPO la vaccinazione di bambini e adolescenti:
Uno studio Pilota con  casi-controllo
http://journal.frontiersin.org/article/10.3389/fpsyt.2017.00003/full

REPORT - Rai3 - Il Vaccino dell'Obbligo, ecco i Danni gravi...

MOLTI VACCINI sono IRRADIATI con COBALTO 60 (isotopo radioattivo del metallo Cobalto) e la perdita della Radioattivita' di cio' che e' stato irradiato si esaurisce fra i 5 ed i 7 anni....dall'irradiazione...
Il Cobalto 60 è un isotopo radioattivo e instabile del cobalto che decadendo emette radiazioni ionizzanti. I raggi gamma prodotti dalla sorgente di Co-60 penetrano il materiale e deviano gli elettroni dalla loro orbita. Per le applicazioni a scopo di sterilizzazione (come viene fatto per i vaccini), questo fenomeno ha un effetto disgregante sul DNA 
vedi: la prova dell'iradiazione, nello studio nel PDF

Danni dei Farmaci e Vaccini, eminenti medici/ricercatori indipendenti lo confermano

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....


Contraendo in modo naturale "malattie" dette impropriamente "infettive" durante l’infanzia (come morbillo, parotite e varicella) si sviluppa una memoria immunitaria in grado di proteggere anche dai tumori.
Questa tesi, sostenuta da Olivera Finn dell’università di Pittsburgh, è solo uno dei temi di spicco discussi al 15° Congresso internazionale di Immunologia, conclusosi a Milano ad agosto 2013.
Finn ha effettuato studi su modelli animali verificando che in topi infettati con due ceppi d’influenza, tre mesi dopo la seconda infezione vi era un maggiore controllo – rispetto a topi non infetti - di un tumore indotto ai polmoni.

FUOCO di sant'ANTONIO = INFIAMMAZIONE Intestinale
La gastroenterite (malattie gastrointestinali) è una forte infiammazione intestinale ed è responsabile, dopo la puberta', di milioni di casi di diarrea o stitichezza o stipsi e molto altro ancora, ad esempio epatiti.

In Italia ogni anno 450.000 bambini (ne nascono 500.000 all'anno, nel 2016 = 480.000) vengono ammalati dai vaccini di queste malattie infiammatorie, che in eta' adulta possono, se non eliminate con la medicina naturale, ma mantenute latenti nell'organismo con i farmaci che medici impreparati propinano ai pazienti, riesplodere anche e non solo, nel fuoco di sant'Antonio, infatti in questo  "fuoco", si trovano gli stessi virus, come conseguenza, NON come causa, di quello del vaccino della varicella, ecc. !, cio' significa che nei vaccinati la cosa e' molto piu' frequente.

Quando la termica viscerale, scatenata dalle disbiosi, generate dai vaccini, farmaci, alimenti inadatti,  cioe' quella dell'apparato grastrointestinale, per le indotte alterazioni di pH digestivo, flora batterica, sistema enzimatico, aumenta anche di poco, - vedi:
Dottrina Termica - nasce l'infiammazione, ed essa DEVE essere eliminata dall'organismo ed il "fuoco di sant'antonio" e' una delle varie modalita' che la Natura ha inventato per eliminarla, facendola fuori uscire dalla pelle....naturalmente questo fuoco = infiammazione, crea dolore intenso nella fase di uscita.
Alle volte nella fase di eliminazione l'infiammazione invade dei centri nervosi sottocutanei e quindi produce dolori intensi e continui all'addome che in alcuni casi possono arrivare anche alle braccia.
Solitamente colpisce piu' facilmente chi ha contratto in precedenza la varicella e/o chi e' stato vaccinato anche per la varicella e e/o e' frutto di un intenso e continuo stress emotivo; questa infiammazione-infezione esordisce con dolore intenso, debolezza fisica, poi passa in certi soggetti a prurito ed intorpidimento, seguito da un'eruzione di vescicole su base eritematosa che si sviluppano lungo tutto il decorso della malattia.
Che cosa e' questa FORTE infiammazione (che i medici impreparati/allopati chiamano impropriamente Fuoco di s. Antonio) che infiamma Intestino, mesenterio, peritoneo, nervi relativi e viciniori e che si manifesta con forti dolori all'addome, di cui non si comprende l'origine e che inizia la parte virulenta con esantemi cutanei dolorosi, e quali ne sono le cause, che nei bambini quando e' in forma lieve, e' chiamato spesso rosolia, morbillo, meningite, epatite, orecchioni, ecc., ed alle volte si trasforma in vescicole per cui viene chiamato varicella o lieve/leggero vaiolo !

Quindi questo "fuoco" e' BENEFICO e va aiutato ad uscire con le varie tecniche della medicina naturale, che i medici impreparati della medicina allopatica NON conoscono, infatti tendono a bloccare l'infiammazione con dei farmaci che mantengono dentro l'infiammazione; cio' generera' nel tempo altri e piu' gravi danni, perche' l'infiammazione puo' spostarsi altrove e generare altri guai.
Coloro che vivono con il malato, e che lo toccano, magari solo per errore, nelle parti interessate, devono stare attenti a lavarsi bene le mani, per non assumere per via cutanea i liquidi tossici che il malato sta eliminando e che  
sono contenuti nelle vescicole in fase umida (primi giorni di malattia) e quindi occorre stare attenti per non venire a contatto con le lesioni, tenendo presente comunque che non tutti coloro che vengono a contatto con sostanze tossico-inquinanti o con batteri o virus eterologhi=estranei, si ammalano, perche' tutto dipende dalla qualita' immunitaria del loro terreno psico-biofisiologico, e quindi dalla matrice.
In genere questo tipo di infiammazione e relativa eliminazione, arriva una volta sola nella vita, se eliminata con la medicina naturale.

Per eliminare l'infiammazione si inizia con il cambiare alimentazione che DEVE necessariamente essere assolutamente CRUDISTA (vegetali, meglio verdure, insalate, crude ecc., e poca o niente frutta se non come centrifugati, oppure digiuno e centrifugati di verdura e frutta crude) + aglio  (compresse mattina e sera) + Equilibratore Ionico + clisteri giornalieri + cataplasmi freddi sul ventre giorno e notte (voce cataplasmi) + riposo a letto, magari con frizioni fredde ogni ora, senza passare sulla parte irritata, sulla quale puo' essere messo del bianco di uovo sbattuto (che si solidifica per l'alta temperatura) per piu' volte, oppure il cataplasma di argilla o fango freddo anche sulle parti ove compaiono le macchie.
Alle volte puo' comparire uno stato febbrile, buon segno perche vuol dire che state eliminando tutta la infiammazione.

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....
e se questa infiammazione raggiunge le meningi, si chiama meningite, se raggiunge la pelle, si chiama morbillo, e se raggiunge il cervello ed i neuroni si chiama autismo oppure SIDS...ecc. a seconda di dove va l'infiammazione la cosiddetta "malattia" cambia nome, ma e' sempre la stessa...i vari nomi servono per spaventare i popoli che ignorano i fatti, per farli vaccinare !

Commento NdR: quindi e' molto meglio far fare le malattie infantili, curandole con la Medicina Naturale e NON vaccinarli !

Maggiori vaccinazioni, maggiore mortalità infantile: Lo studio di Miller e Goldman
In questo studio si correla la vaccinazione con l'indice di mortalità infantile (IMR).
Nonostante gli USA siano la nazione con la più alta percentuale di vaccinati, con 26 dosi di vaccino nei neonati prima dell'anno di vita, sono al 34° posto nella classifica per quanto riguarda la mortalità infantile, avendone piu' di ogni altra nazione ove si vaccina.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/

IMPORTANTE:
PROPOSTA di LEGGE per  STUDIO negli  USA sullo STATO di SALUTE FRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI (di nessun vaccino)
Il DISEGNO di LEGGE n° 3069 a FIRMA della DEPUTATA MALONEY NON E' STATO APPROVATO per cui  E' RIMASTO sulla CARTA.... e NEPPURE DISCUSSO dal CONGRESSO....a dimostrazione che NON si vuole fare vere ricerche sui gravi DANNI dei VACCINI......Big Pharma ringrazia...

Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/?s=Studies+Prove+Without+Doubt+That+Unvaccinated+Children+Are+Far+H

Bambini vaccinati e non: RITIRATO lo studio che li mette a confronto ! - 04/01/2017
By Vicki Batts - Traduzione a cura di: Emanuela Lorenzi - Fonte: naturalnews.com
Ritirato lo studio che esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati
La censura della scienza non è un fatto nuovo.
In Canada, ad esempio, hanno suscitato molte perplessità i vincoli governativi sempre più stringenti che impedivano agli scienziati di rendere note al pubblico le loro scoperte. La censura, nel suo complesso, è un problema costantemente sottostimato nella nostra società. L'elezione di Donald Trump ha certamente mostrato il fatto che i media mainstream riportano solo le narrazioni che vogliono farci vedere.

Nell'ultimo caso di censura scientifica, un articolo di una rivista scientifica è stato “rimosso,” ma solo dopo che i sostenitori dei vaccini hanno dichiarato che doveva essere eliminato. Lo studio, vedete, esaminava le differenze nello stato di salute fra bambini vaccinati e non vaccinati. I risultati indicavano che "i bambini vaccinati mostravano significativamente meno probabilità di ricevere diagnosi di varicella e pertosse rispetto ai non vaccinati, ma significativamente più probabilità di ammalarsi di polmonite, otite media, allergie e patologie del neurosviluppo - NDDs (definite come disturbo dello spettro autistico, sindrome da deficit di attenzione e iperattività, e/o  disturbo dell'apprendimento).”

Dalle segnalazioni delle madri, i ricercatori hanno scoperto che i bambini vaccinati erano più soggetti ad allergie e patologie del neurosviluppo (NDDs). Il team ha notato che anche dopo aver tenuto conto di altri fattori, la vaccinazione restava associata in modo rilevante alla presenza di patologie a carico del neurosviluppo, con una probabilità di ricevere una diagnosi di questo tipo quasi tre volte superiore rispetto al controllo. La combinazione di nascita pretermine e vaccinazione produceva un rischio persino maggiore di NDDs, aumentandone le possibilità di oltre sei volte. 

Nell'abstract, i ricercatori hanno scritto come conclusione: “In questo studio basato sui report delle madri, i vaccinati hanno avuto un tasso superiore di allergie e di patologie del neurosviluppo rispetto ai non vaccinati.
La vaccinazione, ma non la nascita pretermine, è rimasta associata in modo significativo a questo tipo di malattie dopo aver tenuto conto di altri fattori. Tuttavia, la nascita pretermine combinata con la vaccinazione  era associata ad un aumento apparentemente sinergico nello sviluppo di NDDs. Sono necessarie ulteriori ricerche che coinvolgano campioni più ampi e indipendenti per verificare e comprendere queste scoperte inattese ed ottimizzare l'impatto dei vaccini sulla salute dei bambini.”

Baxter Dmitry di Investment Watch Blog sottolinea che questo studio è stato  “rimosso” dalla rivista Frontiers In Public Health. Normalmente, è ancora possibile vedere la copia cache nell'archivio di internet. Ma Baxter afferma che anche quella è stata cancellata, dichiarando “anche la copia cache disponibile nell'archivio di internet è stata rimossa, il che denota l'esistenza di una vera e propria campagna per evitare che il pubblico venga a conoscenza di questo studio.”
Fortunatamente, è stato salvato uno screenshot dello studio prima che il tutto scomparisse per sempre da internet.

Prima di essere rimosso da internet, lo studio è stato sottoposto ad una enorme quantità controlli; a quanto pare in questo caso l'uso di sondaggi, che vengono ampiamente utilizzati per la raccolta dati - sarebbe in qualche modo viziato dal "biais" (forma di distorsione della valutazione causata dal pregiudizio, N.d.T.). Fra i più suggestivi commenti pubblici, “Questo studio è caratterizzato da carente progettazione, benché i risultati non  siano impossibili.  Esso si basa sui report spontanei delle madri, inducendo al biais,” e “Ecco un altro studio spazzatura sulla rivista Frontiers. Scienziati, smettetela di recensire/pubblicare qui.”
Non è certo la prima volta che uno studio che mostri i potenziali effetti nocivi dei vaccini viene ritirato da internet.
A febbraio, la rivista Vaccine rimosse temporaneamente, e poi alla fine ritirò, uno studio che associava il vaccino contro il papillomavirus (HPV) a disturbi comportamentali nei topi.  
Pubblicare ricerche che contengono informazioni in conflitto con le narrazioni mainstream continua a mostrarsi un modo veloce e facile per trovarsi sulla lista nera della censura da parte dei media tradizionali.
Questo fatto sottolinea ancora una volta l’importanza della ricerca indipendente e dei media alternativi.

Fonti:
http://www.activistpost.com/2016/12/vaccinated-versus-unvaccinated-children-2016-health-study-pulled-from-publication.html
http://www.naturalblaze.com/2016/12/notable-study-on-vaccinated-vs-unvaccinated-children-pulled-from-web.html
http://www.universityworldnews.com/article.php?story=20130625133943361
https://vaccineimpact.com/2016/retracted-paper-linking-hpv-vaccine-to-behavioral-issues-republished/

Quale consulente di questo portale web, ho inviato questa mail alla Fnomceo.it, alla Corte Costituzionale Italiana ed altri enti a "tutela" della salute....si ma di quella dei fatturati di Big Pharma....

VACCINI TOSSICI
...intossicati per legge....il giorno della nascita vitamina K1, a 3 mesi 6 mesi, fino ai 12 anni...con i vaccini

Chi vaccina compie un atto CRIMINALE perché i tutti i Vaccini contengono tanti metalli tossici, ferro, nichel, cobalto, ed altri metalli sottoforma anche di nanoparticelle, ma ancora mercurio (thiomersal), tossina invalidante pur in dosi minori a prima, ma nei vaccini odierni vi e' soprattutto l' alluminio, che e' presente anche nella Vitamina K1 propinata alla nascita, che generano danni cerebrali come autismo ecc., oltre ad altre sostanze cancerogene come la formaldeide, proteine, es. caseina, (

La caseina rappresenta la principale causa di allergia alimentare. Questa forma di allergia è più frequente nei primi anni di vita, che e' periodo delle vaccinazioni infantili (pediatriche) e tende poi a ridursi con l'età anche se può talvolta portare anche a gravi forme di shock anafilattico ed è una forma di allergia difficile da controllare, poiché il latte o la caseina stessa, è presente in moltissimi alimenti e soprattutto nei Vaccini che vengono inoculati nella microcircolazione sanguigna attraverso i muscoli, bypassando le normali ma principali difese immunitarie: pelle e mucose.
Anche lo zucchero, il lattosio anch'esso puo' provocare disturbi anche seri, come la intolleranza al lattosio, una intolleranza alimentare che si trascina nell'età adulta.
Tutte queste sostanze tossiche vaccinali generano allergie, asma, malattie respiratorie e gastrointestinali, ecc...ed anche la morte nella culla (SIDS), non solo... ma anche le sostanze vaccinali ingegnerizzate in laboratorio (virus = sostanze geneticamente modificate = GM) per scopi occulti alla popolazione ed ai medici impreparati....clonazione di DNA umano....per generare degli automi...facilmente controllabili psichicamente....
Inoltre....
.... i vaccini sono propinati anche ai bambini per immunodeprimerli in modo da creare mantenere ed ampliare il mercato dei malati..
.. In piu' i vaccini sono irradiati dal Cobalto 60 e la radioattivita' ottenuta con l'irradiazione, viene immessa nei corpicini dei bambini...e può danneggiarli anche quando sono grandi od adulti...
... Insomma vaccinare un bambino e' un atto CRIMINALE gestito da uno "stato", sanita' collusa con le case farmaceutiche e con medici in malafede !
Di tutto cio' che affermiamo, abbiamo in mano tutte le prove, ricerche, studi pubblicati, scaricati anche dai data base medico-scientifici mondiali US !
Il contenuto di questo testo, e' la sintesi della QUERELA che stiamo presentando in tribunale (2017) contro i dirigenti della in-sanità italiana !

http://www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale#.WSMpRpWUAQc.facebook

La ministra della in-sanita' B. Lorenzin a cena/pranzo con federazione case farmaceutiche....

Denunciata la ministra B. Lorenzin (soggetto con diploma delle scuole superiori,...ma ben collegata con OMS finanziata da Big Pharma....)

I nuovi Vaccini sono propinati per ottenere la clonazione del DNA umano in modo da poter controllare sempre meglio psichicamente la popolazione....perche' diverranno automi....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'attore, Aidan Quinn parla di come sua figlia è diventata AUTISTICA dopo una vaccinazione, cosi COME altri figli di diversi attori americani.
L' attore IRISH americano Aidan Quinn ha parlato con  "Domenica indipendente", mentre era in missione in Co Cork per le riprese di The Eclipse, del celebre drammaturgo Conor McPherson.
Quinn ha discusso diversi temi nell'intervista, ma quello che spicca davvero di più è stato quello che ha detto  su sua figlia Ava Quinn, che  non  parla piu'  e soffre di autismo..:"Abbiamo avuto una bambina normale che stava camminando, parlando, facendo tutto nel modo più veloce di quello che avrebbe dovuto fare.
Poi, un giorno, dopo un vaccino MMR, ha avuto febbre 106° F e' diventata blu e mi sono svegliato il giorno dopo con le occhiaie e non sapevo chi fosse;  era  tutta scoordinata, con il braccio quasi sempre sollevato. Naturalmente i medici sono tutti concordi  dicendo: "Oh, questo è normale".
Dietro i vaccini ci sono enormi interessi politici e finanziari....per cui non si deve dire che i vaccini producono anche e non solo l'autismo !

 

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori"
 che
hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
 By  Dott.
Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

TROVATO un meccanismo di azione delle tossine dei VACCINI anche sul cervello  ! - 22/03/2009
ANSA, Roma - Esiste un passaggio segreto che permette alle cellule immunitarie di penetrare nel cervello e di aprire la strada ad una seconda ondata di cellule pericolose, capaci di scatenare malattie autoimmunitarie, come la sclerosi multipla, nelle quali il sistema immunitario aggredisce l’organismo al quale appartiene.
La scoperta della nuova porta, pubblicata sulla rivista Nature Immunology, potrebbe portare in futuro a nuove armi per contro la sclerosi multipla, "ma non solo: lo stesso meccanismo potrebbe essere coinvolto in altre malattie autoimmuni", osserva la coordinatrice della ricerca, l’italiana Federica Sallusto, dell’Istituto svizzero per la Ricerca in Biomedicina (Irb) di Bellinzona, diretto da Antonio Lanzavecchia.
Oltre che con Lanzavecchia, il lavoro e' stato condotto in collaborazione con Andrea Reboldi, dell’Irb, e da Antonio Uccelli, dell’università di Genova. Il passaggio segreto che permette di entrare nel cervello alle cellule apripista e' il plesso coroideo, una vera e propria matassa di vasi sanguigni nella quale viene prodotto il liquido spinale. e' una via d’ingresso alternativa a quella che da tempo e' considerata il «portone principale», ossia la barriera emato-encefalica.
Che ci fosse un’altra entrata era noto, spiegano i ricercatori, ma questa era considerata una sorta di "porta di servizio", di importanza secondaria. Adesso, osserva Lanzavecchia, "conosciamo la funzione di questa porta segreta e si può pensare a future strategie terapeutiche in grado di bloccare questo ingresso".

Altro meccanismo di azione delle tossine vaccinali di qualsiasi vaccino, anche nel cervello:
I Macrofagi molte volte trasportano le sostanze vaccinali nel cervello ed in tutti i tessuti del corpo, ecco una descrizione del  meccanismo:
L'alluminio (od altri metalloidi tossici, ad esempio il Thiomersal) contenuto in vari Vaccini esempio: influenza, esavalente  comprese, viene trasportato nel cervello dai macrofagi .... e cio' spiega il meccanismo della cosiddetta SIDS o morte nella culla, che nei fatti e' una danno vaccinale e non una nuova malattia !
Ecco spiegato il meccanismo biologico ed il diagramma del tragico evento....
Il meccanismo viene ben spiegato qui:  ciò che in realtà accade è che un tipo di globuli bianchi chiamati a macrofagi (MF) ingerisce (processo è chiamato "fagocitosi") gli AANs prima che si sciolgano. (
Aluminum Adjuvant Nanoparticles = AANs)
L'ingestione di corpi estranei è un comportamento normale per MF.
La loro funzione principale è la fagocitosi cioè la capacità di inglobare nel loro citoplasma particelle estranee, anche nanoparticelle, compresi i microrganismi (batteri e funghi estranei), e di distruggerle. Inoltre, fatto importante da tenere in considerazione in  questi casi, secernono citochine ad attività proinfiammatoria e presentano l'antigene ai linfociti T-CD4.
Quando MFs rilevano batteri o altri agenti patogeni, i loro campi magnetici li invitano ad ingerire gli agenti patogeni, e distruggerli con gli enzimi. I MFs sanno assieme ad altre cellule del sistema immunitario circa il patogeno introdotto e come rilevarlo. MFs ingeriscono anche molti tipi di nanoparticelle.
Il problema è che AANs non sono digeriti dagli enzimi MF. E gli AANs, una volta all'interno degli MF, si sciolgono lentamente.
Le AANs persistono per lungo tempo (anni) e causano nei MF a far fuoriuscire lentamente alluminio.
Gli MF che consumano gli AANs divengono altamente contaminati con l'alluminio o con altri metalli tossici e nanoparticelle ingerite, e li diffondono ovunque vanno. E vanno in tutto il corpo. MFs e non viaggiano solo nel sangue, il che spiega il motivo per cui non si trova facilmente nel sangue l'alluminio dopo la vaccinazione, perche' e' gia stato fagocitato (ingerito) dagli MF e perche' gli MF viaggiano anche attraverso il sistema linfatico.
I campi magnetici sono in grado di "viaggiare" (informare) attraverso la barriera emato-encefalica (BBB). Gli MFS, una volta caricati con AANs, agiscono come un cavallo di Troia e trasportano le AANs nel cervello. Questo è dannoso, perché il cervello è molto sensibile all' alluminio.

Senza contare le possibili microischemie (vedi le scoperte del Dott. Andrew Moulden) che possono intervenire nella microcircolazione, soprattutto cerebrale od in altri luoghi...per il fatto che i globuli bianchi e di conseguenza i macrofagi nel loro processo di fagocitosi, (ingestione delle sostanze tossiche vaccinali) possono generare,.... inoltre i macrofagi secernono, nella loro azione quando hanno ingerito le sostanze vaccinali, altre sostante PRO-infiammazioni.... con tutte le conseguenze del caso, polio = paralisi, distrofie, meningiti, sclerosi, infiammazioni croniche, gastroenteriti croniche, ecc....fino alla morte nella culla = SIDS !!

A conferma di cio' che abbiamo scritto qui sopra
- Maggio 2016
Uno studio condotto da ricercatori della University of Virginia School of Medicine, negli USA, ha determinato, dopo meticolose ricerche durate anni, che il cervello è direttamente collegato al sistema immunitario tramite vasi linfatici che si pensava non esistessero. 
Si tratta di una scoperta sensazionale che ribalta decenni di insegnamenti e di teorie apprese da ogni libro di medicina.
È sorprendente che proprio tali vasi linfatici siano sfuggiti ad occhi attenti e brillanti di migliaia di ricercatori e medici dato che il sistema linfatico è stato mappato in tutto il corpo in ogni singolo dettaglio, ma il vero significato della scoperta risiede negli effetti che questa potrebbe avere sullo studio e sulle vere cause dell'autismo e/o di tutte le patologie neurologiche.
Come si studia la risposta immunitaria del cervello ?
Perché pazienti con malattie neurologiche, autismo, sclerosi multipla, ecc., presentano diversi attacchi al sistema immunitario, cioe' immunodepressioni ?, 
...ma ....ora finalmente possiamo comprendere, oltre alle cause di tali malattie, anche avvicinarci meccanicamente e realmente al problema perché il cervello è, come ogni altro tessuto, collegato al sistema immunitario periferico attraverso i vasi linfatici meningei – cosi' ha affermato Jonathan Kipnis, professore del Dipartimento UVA di Neuroscienze e direttore presso il Center for Brain Immunology and Glia (BIG) dell’Università della Virginia.

Qui nel diagramma, viene spiegato nei particolari il tragico evento:
http://vaccinepapers.org/al-adjuvant-nanoparticles-can-travel-brain/

In CINA dopo le campagne vaccinali esplode l'Autismo ! - Maggio 2016
http://yournewswire.com/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/
VERISSIMO, ma non solo l'autismo....ma una innumerevole sequela di altre malattie....
Autismo e non solo dai Vaccini:

Quasi tutti i bambini italiani ricevono 25 vaccini dalla nascita al 15° mese !
- 3° mese (61°-90° giorno): Prima dose vaccino Esavalente (che comprende Difterite, Tetano, Pertosse (facoltativo), Epatite B, HIB (facoltativo), Polio, in un’unica iniezione) - Prima dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 5° mese: Seconda dose vaccino Esavalente - Seconda dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 11°-12° mese: Terza dose vaccino Esavalente – Terza dose vaccino Pneumococco (facoltativo)
- 13°-15° mese: Prima dose vaccini facoltativi MPRV (morbillo, rosolia, parotite, varicella in unica iniezione) – Vaccinazione anti Meningococco C (una dose)

vedi anche: Allergie e Dermatiti con i Vaccini propinati ai bambini

 

I vaccini sono una scarica enorme di tossine invasive e pericolose nei corpi umani ed animali, ma e specie nei bambini ! + Bimbi scossi + Bimbi Down + Sids + Morte nella culla + Uccisi dai vaccini + Le porcherie vaccinali

Studio scientifico mostra che il tasso di mortalità infantile aumenta all'aumentare del numero di dosi vaccinali somministrate.
 Qui nel sito qui sotto segnalato, trovate la traduzione dell'abstract (riassunto) dell'articolo "Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: Is there a biochemical or synergistic toxicity?" di Neil Z Miller e Gary S Goldman, pubblicato orginalmente sulla rivista scientifica ufficiale Human & Experimental Toxicology - 2011 September; 30(9): 1429, e reperibile su internet sul sito istituzionale medico-scientifico National Center for Biotechnology Information (.nih.gov significa che è ospitato sul sito governativo del National Institute of Health, ovvero il Ministero della Salute Federale degli USA):
 
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3170075/
Continua QUI:
http://scienzamarcia.blogspot.it/2013/03/studio-scientifico-mostra-che-il-tasso.html

Infatti:
ANCORA UNA BAMBINA MORTA DOPO la SOMMINISTRAZIONE dell'ESAVALENTE. - Luglio 2013
Questo VACCINO e' stato RITIRATO IN MOLTI PAESI MA NON IN ITALIA. RISARCIMENTO RECORD, PERO' NESSUNO RIDARA' PIU' LA BIMBA AI GENITORI. - Muore in culla a causa del vaccino Infanrix, risarcimento record ai genitori.
La loro bambina è morta di
Sids ("morte in culla") a pochi giorni dalla vaccinazione con il vaccino Esavalente.
Il tribunale di Pesaro ha deciso un risarcimento record di 200 mila euro alla famiglia, più un vitalizio di circa 700 euro al mese ed un ulteriore indennizzo ancora da quantificare. Una sentenza storica per l'Italia.

Video, Vaccinazioni Forzate = bambini handicappati e non solo....

CONFRONTI TRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI
Il progetto Cal-Oregon sponsorizzato dalla Generation Rescue, ha condotto interviste tra genitori di bambini vaccinati e NON vaccinati per un totale di 17.674 bambini, riscontrando come i bambini vaccinati stiano assai peggio di quelli non-vaccinati:
- I bambini ambosessi vaccinati hanno segnato un più 120% di asma.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 317% di ADHD.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 185% di disordini neurologici.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 146% di autismo.

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

I personaggi che fanno le regole e le leggi sulle vaccinazioni sono spesso implicati nella vendita dei vaccini.
Ad esempio, la dr Julie Gerberding, che è stata alla direzione del CDC per 8 anni, è oggi presidente della Merck Vaccini.
Il dr. Paul Offit, membro dell'Advisory Committee on Immunization Practice (ACIP), ha addirittura sviluppato e registrato all'ufficio brevetti il suo stesso vaccino.


Continua da: Bimbi piu' malati con i Vaccini +
Bioetica, Vaccinazioni ed aspetti medico-legali + PDF articolo del dott. Miedico (medico) + Meccanismo (descrizione) dei Danni dei Vaccini + Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti + Danni neurologici con i vaccini

Nelle nostre menti è stato inculcato che i vaccini avrebbero debellato le malattie endemiche quali vaiolo, difterite, poliomielite ecc., che non ci sarebbero danni da vaccino e che comunque se esistessero sarebbero rarissimi ed incomparabili agli immensi benefici che i vaccini avrebbero apportato all’umanità.
Un esame più attento però rivela che in questi 200 anni di epoca vaccinale l’opinione degli “addetti ai lavori” non fu mai unanime e lo dimostrano i convegni dove medici pro e contro si sono scontrati.
Rivolte popolari si sollevarono contro quei governi che imponevano vaccinazioni obbligatorie. Questo perché frequenti e gravissimi furono i fallimenti delle vaccinazioni di massa.

Abbiamo barattato orecchioni e morbillo contro cancro e leucemia
Sono molto poche le persone che si rendono conto del fatto che la peggiore epidemia che abbia mai colpito l’America, la cosiddetta Influenza Spagnola del 1918 sia stata causata dalla massiccia campagna di vaccinazione portata avanti in tutta la federazione [statunitense]. I dottori hanno detto alla popolazione che la malattia era causata dai germi. I virus non erano ancora noti ai tempi altrimenti sarebbero stati incolpati loro. Germi, batteri e virus, assieme ai bacilli ed ad un piccolo numero di altri organismi invisibili sono i capri espiatori sui quali i medici amano far ricadere la colpa delle cose che non comprendono.
Se un medico compie un errore nel formulare una diagnosi e prescrivere la terapia, e uccide il suo paziente, può sempre dare la colpa ai germi, ed affermare che l’infezione del suo paziente non era stata precedentemente diagnosticata e che quindi era venuto da lui troppo tardi. Se torniamo indietro al 1918, il periodo nel quale esplose l’influenza, noteremo come essa esplose subito dopo la fine della prima guerra mondiale quando i nostri soldati stavano ritornando a casa da oltre oceano.
Questa fu la prima guerra nella quale tutti i vaccini allora noti furono somministrati obbligatoriamente a tutti i militari.
Questo guazzabuglio di veleni farmacologici e di proteine putride di cui i vaccini erano composti, causò una tale diffusione di malattia e di morte tra i soldati che era un comune soggetto di discussione il fatto che i nostri uomini venivano uccisi più dalle iniezioni dei medici che dalle pallottole delle armi da fuoco. Molti furono resi invalidi e tornarono a casa o finirono in un ospedale militare, come dei rottami senza speranza, prima ancora di avere visto un girono di battaglia.
La percentuale di malattie e morti tra i soldati vaccinati fu quattro volte maggiore rispetto ai civili non vaccinati. Ma questo non fermò i promotori dei vaccini. I vaccini sono sempre stati un grande business, e così si continuò ostinatamente ad utilizzarli.
Fu una guerra più breve di quanto non avessero pensato i produttori di vaccini, durò solo un anno per noi, e così ai produttori dei vaccini restarono una quantità di vaccini inutilizzati e andati a male che volevano vendere ricavandoci un buon profitto.
E così essi fecero ciò che fanno usualmente, fecero una riunione a porte chiuse e progettarono tutto lo sporco programma, un’operazione di vaccinazione federale (mondiale) che utilizzasse tutti i loro vaccini, raccontando alla popolazione che i soldati stavano tornando a casa con molte terribili malattie contratte in paesi stranieri e che era un dovere patriottico di ogni uomo donna o bambino di proteggersi correndo ai centri di vaccinazione e facendo tutte le iniezioni.
La maggior parte della gente credette ai propri medici ed agli ufficiali governativi, e fece quanto fu loro consigliato.
Il risultato fu che la quasi totalità della popolazione si sottopose alle iniezioni senza essere sfiorata dal dubbio, e fu solo una questione di ore prima che la gente iniziasse ad agonizzare e morire, mentre molti altri collassarono colpiti da malattie di una tale virulenza che nessuno aveva mai visto niente del genere prima d’allora. Tali malattie avevano tutte le caratteristiche delle malattie contro le quali le persone erano state vaccinate, la febbre alta, i brividi, il dolore, i crampi, la diarrea, etc. della febbre tifoidea, la congestione alla gola ed ai polmoni simile a quella della polmonite e tipica della difterite, il vomito, il mal di testa, la debolezza e il tormento dell’epatite causata dai vaccini contro la febbre della giungla, e la manifestazione di piaghe sulla pelle causata dai vaccini per  il vaiolo, insieme alla paralisi causata dall’insieme dei vaccini, etc. I medici furono sconcertati, e dissero che non conoscevano la causa di questa strana e mortale malattia, e che certamente non avevano alcuna cura.
Avrebbero dovuto sapere che la causa nascosta furono le vaccinazioni, perché la stessa cosa successe ai soldati dopo avere ricevuto le iniezioni vaccinali nelle caserme. I vaccini per la febbre tifoidea causarono una forma ancora peggiore della stessa malattia, che chiamarono para-tifoide.
Quindi cercarono di sopprimere i sintomi di questa malattia con un vaccino più forte, che causò a sua volta una malattia ancora più perniciosa, che uccise e rese disabili una gran quantità di uomini.
 La combinazione di tutti quei vaccini tossici che fermentavano assieme nel corpo, causò tali violente reazioni che i medici non riuscirono ad affrontare quella situazione. Il disastro si diffuse rapidamente negli accampamenti. Alcuni ospedali militari furono riempiti esclusivamente di soldati paralizzati, e furono considerati infortuni di guerra, anche se avvenuti prima che abbandonassero il suolo Americano.

Ho parlato con alcuni dei sopravvissuti a questo massacro vaccinale quando ritornarono a casa dagli accampamenti dopo la guerra, ed essi mi raccontarono degli orrori, non della guerra in sé stessa e delle battaglie, ma delle malattie diffuse negli accampamenti.
I medici non volevano che la diffusione di questa malattia causata dai vaccini si ritorcesse contro di loro, e così di misero d’accordo tra di loro per chiamarla Influenza Spagnola. La Spagna era un luogo molto lontano, ed alcuni dei soldati erano stati lì, così l’idea di denominarla Influenza Spagnola sembrò un’ottima scelta per incolpare qualcun altro.
 Gli Spagnoli si risentirono del fatto questo flagello mondiale aveva preso la denominazione da loro. Essi sapevano che la malattia non aveva avuto origine nel loro paese. Venti milioni di persone morirono in tutto il mondo di quell’epidemia influenzale e sembrò toccare tutti i paesi che furono raggiunti dalla vaccinazione.
 La Grecia e poche altre nazioni, che non accettarono il vaccino, furono le uniche a non essere colpite dall’influenza.
Questo non dimostra forse qualcosa ? A casa (negli U.S.A.) la situazione era la stessa; gli unici che sfuggirono all’influenza furono quelli che rifiutarono le vaccinazioni.
La mia famiglia ed io fummo tra i pochi che persistettero nel rifiutare le forti pressioni della propaganda, e nessuno di noi ebbe l’influenza, nemmeno uno po’ di raffreddore, a dispetto del fatto che i malati erano tutto intorno a noi, e nel mezzo del periodo più freddo dell’inverno. Tutti sembravano averla presa.
L’intera città era prostrata, tutti malati o morenti. Gli ospedali erano chiusi perché i dottori e gli infermieri erano stati colpiti dall’influenza. Tutto era chiuso, le scuole, gli uffici, le poste, tutto insomma, Nessuno andava per strada.
Era come una città fantasma. Non c’erano medici per prendersi cura degli ammalati, e così i miei genitori andarono di casa in casa facendo il possibile per aiutare le persone colpite dalla malattia. Passarono tutto il giorno e parte della notte per alcune settimane al capezzale dei malati, e tornavano a casa solo per mangiare e per dormire.
Se i germi o i virus o i batteri, o qualsiasi altro piccolo organismo fosse stato la causa di quella malattia, essi avrebbero avuto moltissime opportunità di attaccarsi ai miei genitori e colpirli con la malattia che aveva prostrato il mondo intero.
Ma i germi non erano la causa di quella o di qualche altra malattia, e così non ne furono colpiti. Ho parlato con poche altre persone dopo di allora, che dicevano di essere sopravvissute all’influenza del 1918, e così ho chiesto loro se si erano vaccinate, e tutte quante mi hanno riferito di non avere mai creduto nella validità dei vaccini e che non ne avevano fatto nemmeno uno.
Il buon senso ci mostra che tutti quei vaccini tossici iniettati insieme nelle persone non potevano fare a meno di causare un pesante avvelenamento dei corpi, e l’avvelenamento di un qualche tipo é usualmente la causa della malattia.
L’influenza del 1918 fu la più devastante che abbiamo mai affrontato, e nel tentativo di debellarla furono usate tutte le sostanze conosciute nell’armamentario medico; ma l’aggiunta di questi farmaci, ognuno dei quali rappresenta un veleno, non fece altro che intensificare la condizione di iper - avvelenamento dei malati, in maniera tale che il trattamento della malattia uccise in realtà più di quanto non fece l’influenza stessa.
Tratto da: I. Honorof, E. McBean, Vaccination The Silent Killer (ovvero Vaccinazione il killer silenzioso) pag. 28
http://spktruth2power.wordpress.com/2009/07/11/the-1918-influenza-epidemic-was-a-vaccine-caused-disease/   


Le RICERCHE MOSTRANO un NESSO fra MICROBIOMA Intestinale (intestino) e CERVELLO - 09/01/2015
Chiamate collettivamente microbioma, le migliaia di miliardi di microbi che abitano il corpo umano vivono principalmente nell’intestino, dove ci aiutano a digerire il cibo, a sintetizzare le vitamine e a difenderci dalle infezioni. Ora, recenti ricerche sul microbioma hanno dimostrato che la sua influenza si estende ben oltre l’intestino, fino ad arrivare al cervello. Negli ultimi 10 anni, vari studi hanno collegato il microbioma intestinale a una serie di comportamenti complessi, come umori ed emozioni, appetito e ansia.
Il microbioma intestinale sembra contribuire al mantenimento della funzionalità cerebrale, ma non solo: potrebbe anche incidere sul rischio di disturbi psichiatrici e neurologici, fra cui ansia, depressione e autismo. Una delle modalità più sorprendenti con cui il microbioma influisce sul cervello è durante lo sviluppo.
“Esistono delle finestre evolutive critiche in cui il cervello è più vulnerabile poiché si sta preparando a rispondere al mondo circostante”, spiega Tracy Baie, docente di neuroscienze presso la facoltà di veterinaria dell’Università della Pennsylvania. “Così, se l’ecosistema microbico della madre si modifica - per esempio a causa di infezioni, stress  o diete - ciò cambierà il micro bioma intestinale del neonato, e gli effetti possono durare tutta la vita.”
Altri ricercatori stanno esplorando la possibilità che il microbioma abbia un ruolo nelle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.
Fonte: MedicalXpress.com : http://tinyurl.com/kaa2j36

Commento NdR: ma cio’ puo’ accadere anche e non solo per i vaccini che il neonato subisce dai due, tre mesi  in avanti…infatti se una madre ha delle amalgami dentali in bocca (contengono mercurio) il neonato potra’ subire delle conseguenze anche gravi.

USA, Giugno 2012 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/


video da visionare in: Danni anche Neurologici dai Vaccini  + Perche' vaccinare ? + Esperimenti sui bambini africani +
 Immunodepressione da Vaccino - 1 + Immunodepressioni ed alterazioni immunitarie dai Vaccini + Meccanismo dei danni dei vaccini + Malattie autoimmuni + Perche' vaccinare ? 
vedi anche: Bibliografia per le Varie malattie prodotte dai Vaccini +
Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra

VIDEO da visionare:  http://blip.tv/worldadaptive/vaccinazioni-killer-il-ragionevole-dubbio-6627872

- "Vaccine Nation" è un documentario che racconta l'incredibile storia di Alan Yurko e della sua famiglia.
- Giochi sotterranei per nascondere i danni dei vaccini

- RIFORMA SANITARIA con Proposta di LEGGE Regionale Italiana, per vaccinazioni FACOLTATIVE
- Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
- Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
- Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
- Uno studio in inglese che dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html
- Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
- 20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
- MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
- Alluminio ed altro....nei Vaccini ecco i gravi danni:
http://edgytruth.com/2016/07/18/vaccine-ingredients-comprehensive-guide/#
- La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
- Storia dei Vaccini - 1
+ Storia dei Vaccini - 2

- Rapporto confidenziale del produttore dell'Infanrix (GSK) del 2011, leggetelo....
- Lettera di un padre di bambino rovinato dai Vaccini
- L'ASL DEVE per legge affiggere (esporre) su di una parete, gli effetti collaterali dei vaccini in ogni locale ove si vaccina
- Premi in denaro ai medici che vaccinano...
- CURE per BAMBINI
+ BIMBI VACCINATI sempre piu' MALATI
- Vaccine-story-Peer-Review-1000

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Il LATO OSCURO delle VACCINAZIONI OBBLIGATORIE
(FAI GIRARE)
FATELO VEDERE a TUTTE le MAMME d'ITALIA

Un video molto interessante che solleva parecchi dubbi sulla bontà dei vaccini; smobilitando la fiducia incondizionata delle persone che hanno cosi uno strumento necessario per poter firmare il consenso prima della vaccinazione.
Si mette in dubbio la capacita di immunizzazione, quindi il presupposto di una vaccinazione cioè l efficacia del vaccino che non viene mai dimostrata da chi lo produce.
Si enunciano i risultati di analisi di laboratorio su campioni in vendita di vaccini in cui sono stati rinvenuti (in tutte le 20 fiale esaminate) pezzi nanoscopici di metalli appositamente inseriti (titanio, alluminio, rame) per causare patologie a lungo termine nel soggetto inoculato.
Se ne conclude che: questi vaccini sono purtroppo utilizzati dalle case farmaceutiche come vere e proprie armi chimiche, atti alla creazione di patologie e quindi futuro lucro per tutto il comparto ospedaliero e farmaceutico.


Ecco le principali "malattie" per le quali si vaccina e relativi danni ....
vedi: Vaiolo + Polio + Difterite + Tetano + Epatite B + Pertosse + Rosolia + Morbillo + Varicella + Meningite + Orecchioni + HPV

Per vaccinare ....si fa SEMPRE del terrorismo mediatico sulla popolazione ignara, spaventandola, elencando le varie “malattie” che si potrebbero scatenare, se non ci si vaccina, quindi loro dicono che occorre vaccinarsi, ma questi stessi terroristi mediatici, i medici ufficiali che sponsorizzano i vaccini, non si rendono conto delle loro stupidate e qui ve lo dimostriamo.

Cari genitori: NON fatevi intimidire dai pediatri: fate loro leggere la lettera che trovate QUI e chiedete loro se la firmano...NON lo faranno......
Poi appena a ASL della vostra zona vi chiama o scrive per la vaccinazione, controllate che la richiesta sia firmata dal sindaco del vs. Comune, altrimenti e' illegittima e scrivete all'ASL da cui dipendete, la lettera R/R che trovate sempre in quella pagina ed aspettate le risposte,...che se arriveranno non saranno MAI esaustive, ne' risponderanno alle domande che gli avete posto, perche' incapaci e/o in malafede !
State tranquilli, leggendo gli studi e le ricerche che trovate QUI, e relativi studi, imparerete TUTTO sui Gravi Danni dei Vaccini !

La stitichezza che tutti i poppanti subiscono in modo permanente, ecco un'esempio dal vaccino esavalente ?
Mi sono sempre chiesto, visto che a creare stenosi colica (unica eziologia per ora accertata dalla medicina ufficiale) sono Mycobatteri, Salmonella, Shigella, Campylobacter, Yersinia, Clostridium (Clostridium difficile), Entamoeba e Cytomegalovirus, quali i nessi con questi maledetti vaccini.
Il nesso è spuntato fuori "da solo"... cerco il testo completo:
Mycobacterium chelonei in abscesses after injection of diphtheria-pertussis-tetanus-polio vaccine.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4683319

Video (english): Immunity, Infectious Disease, and Vaccination - By Raymond Obomsawin
(Immunita', Infezioni, malattie e Vaccini)

 

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale.
Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

IMPORTANTE da ricordare:
Una delle caratteristiche dei danni cellulari dei vaccini e’ quella di inibire e/o alterare la formazione di proteine essenziali allo sviluppo regolare dei tessuti ed organi di un bambino, e fra questa una si chiama Eps8 e gioca un ruolo fondamentale nei processi di memoria e apprendimento.
Milano 2013 (I) - A svelarne i meccanismi molecolari, un team di ricercatori italiani dell’Università degli Studi di Milano, Istituto di Neuroscienze del Cnr e Humanitas. Lo studio, pubblicato su Embo Journal, aprirà la strada a nuovi percorsi di cura per affrontare i gravi problemi legati ad autismo e ritardo mentale e dello sviluppo.

Video su: Vaccinazione Forzata
 

BAMBINI ammalati con i Vaccini

 


Bambini "cippati", come gli animali con il chip, negli asili anche Francesi
...:
 


Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse
- 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012


Il giuramento d'Ipocrita
- (Parte del dialogo del video)

Bambini Super Vaccinati, questo e' il libro di un medico, ex vaccinatore, dott. E. Serravalle (medico specialista in Pediatria Preventiva, Puericultura e Patologia Neonatale),.che descrive i danni dei vaccini sui bambini super vaccinati.
Da quasi trenta anni visito bambini, e cerco di curarli “in scienza e coscienza”. Fare il pediatra permette, tra le tante cose, anche di crescere professionalmente e umanamente insieme ai bambini, che si evolvono nel fisico, nelle capacità motorie e nelle competenze psicologiche. È appassionante seguire cambiamenti così profondi.
Durante gli studi universitari ho appreso la pratica vaccinale.
E per molti anni ho vaccinato i bimbi affidati alle mie cure con ogni vaccino disponibile, convinto dell’utilità dell’immunizzazione di massa. Ho dedicato buona parte del mio tempo ai bambini, ai miei pazienti, spinto dalla voglia di andare al fondo dei problemi, senza fermarmi alla superficie, mantenendo uno spirito critico.
Nel corso della mia attività ho avuto modo di incontrare
bimbi NON vaccinati, e ho iniziato a rendermi conto che avevo accettato senza riserve e riflessioni il concetto secondo cui i vaccini sono sempre efficaci e sicuri. Ho cominciato a constatare che la frequenza delle malattie pediatriche più comuni, le infezioni ricorrenti delle vie aeree superiori, o le manifestazioni allergiche, erano ridotte nei bimbi non vaccinati rispetto a quelli sottoposti alle vaccinazioni.
Ho conosciuto genitori i cui figli si erano ammalati gravemente, o che addirittura erano morti a causa della somministrazione di un vaccino. Ho iniziato a vedere questa pratica con occhi diversi, ho dato altre interpretazioni alle malattie che avevo visto insorgere dopo la vaccinazione,
provocate a volte anche da me, e che non avevo messo in relazione al vaccino.
Ho cominciato a pormi altre domande, a cercare risposte non conformiste o obbedienti a logiche di routine, studiando quanto disponibile nella letteratura scientifica internazionale, mettendo a confronto dati e ricerche cliniche. Ho cercato di sviluppare una riflessione sulle politiche dell’
industria farmaceutica, capace di condizionare pesantemente gli studi scientifici, le opinioni dei medici e degli operatori della salute, le politiche dei governi in materia di salute.
Nel frattempo anche le vaccinazioni sono cambiate: inizialmente erano rivolte verso malattie (il vaiolo, la difterite, il tetano, la poliomielite) che potevano costituire un episodio importante nella vita di ciascun individuo. Poi si sono rivolte verso malattie “minori” (il morbillo, la parotite, la rosolia), per arrivare a malattie provocate da germi che, per motivi diversi (variabilità dei sierotipi, modificazioni continue del genoma dei microrganismi, immunità parziale e di breve durata), rappresentano il substrato naturale nel quale siamo immersi da sempre, che sono cresciuti insieme a noi, che mutano e si modificano insieme a noi, in una sorta di co-evoluzione (pneumococco, meningococco, virus influenzale, rotavirus, papillomavirus).
La diffusione di massa di tutti questi vaccini può provocare una trasformazione della nostra naturale capacità di risposta a virus e batteri, abituare l’organismo a una immunità artificiale diversa dall’immunità naturale, e dipendente dai farmaci; con la concreta possibilità che altri aspetti dell’immunità, della tolleranza immunologica, verranno coinvolti.
Il costo dell’immunità artificiale può tradursi nell’aumento delle malattie allergiche e delle patologie autoimmuni, nell’alterazione dei fattori di protezione dai tumori, dalle malattie degenerative. Una trasformazione dello stato di salute permanente, e non solo fisico: l’abuso di farmaci e vaccini modificano la stessa percezione della malattia, ridefinendola in base agli interessi e al potere dell’industria.
I capitoli che seguono (nel libro) sono frutto delle conclusioni a cui adesso sono arrivato, ancora piene di dubbi e interrogativi, e che metto a disposizione di quei genitori che vogliono sapere di più sulla pratica vaccinale. Le domande che mi rivolgono ogni giorno danno il titolo ai capitoli della prima parte del libro. Le risposte spesso non sono conclusive o definitive, né ho l’ambizione di poter fornire certezze valide allo stesso modo per tutti i bambini.
Ogni bambino è un’entità unica, con una storia familiare e personale diversa, che vive in contesti differenti, e per questo il libro non può sostituire un consulto medico.
Ho scritto queste pagine perché credo che l’informazione sia elemento indispensabile per l’autonomia delle decisioni delle persone, perché credo che sia un dovere per il medico che pratica un rapporto paritetico con gli altri condividere le proprie conoscenze, perché credo nell’indipendenza e nella libera scelta degli individui anche nelle terapie mediche.
By dott. E. Serravalle (medico ex vaccinatore)

VACCINI OMICIDIO di MASSA

AFRICA 2010 - BAMBINI resi ZOMBI dai VACCINI

Nodding Disease: i bambini zombi dell'africa - MALATTIA NATURALE O TEST di VACCINI FINITI MALE ?
La SCIENZA UFFICIALE dice di BRANCOLARE nel BUIO - By  Claudio Prandini

Che cos'è che riduce i bambini in vegetali: malattia naturale o test di vaccini ?
INTRODUZIONE
Un'orrenda malattia sta devastando la gioventù di alcuni paesi africani: cause naturali o prove di vaccini sperimentali andate male? In Uganda, in uno di questi paesi poverissimi dell'Africa, sta avvenendo qualcosa di strano e di sconvolgente. Bambini nati sani che a partire dai 5 anni sviluppano una malattia che li trasforma praticamente in zombi, tanto che i genitori devono legarli per impedire loro di farsi del male, cadendo nei pozzi o di bruciare nei focolari domestici. La malattia si sta sviluppando in una vera e propria epidemia e la scienza ufficiale brancola ancora nel buio.
Vi invito a dare una rapida lettura a questa pagina di Wikipedia: Nodding Disease. 
Poi date un’occhiata a questo filmato prima di trarre le dovute conclusioni.

Una patologia grave come questa difficilmente si sviluppa per cause naturali in così poco tempo.
E poi perché prende di mira solo ragazzi dai 5 ai 19 anni ?
Si sa che le multinazionali dei vaccini, protette dai militari americani presenti nel continente africano, hanno usato per decenni, con la compiacenza dei governi locali, le popolazioni africane per dei test a loro insaputa. Hanno usato questi popoli come vere e proprie cavie da esperimento...
Che sia stata una di queste sperimentazioni di uno o più vaccini la vera causa di questa malattia che rende i bambini degli zombi ?
Non lo sapremo mai anche se si sa che nei vaccini c'è il mercurio, letale per il sistema nervoso.

«Domanda: chi può essere la mente e il braccio di questa operazione? Innanzitutto, un nome non ci è nuovo: Bill Gates, infatti, ha investito 100 milioni di dollari nell’affare tramite la sua fondazione “benefica”; fu lui che, proprio un anno fa, dichiarò en passant che i vaccini provocano la sterilità, contribuendo a ridurre la popolazione mondiale. Ed è proprio lui che, in questi giorni, ha proposto di registrare tutti i neonati del pianeta e tracciarli con tecnologie wireless per sottoporli alle vaccinazioni.
A produrre il vaccino in questione è la GlaxoSmithKline, colosso farmaceutico già sotto inchiesta in Argentina per la morte di 14 bambini su cui stava sperimentando un vaccino contro la polmonite e l’otite.
Glaxo è inoltre membro fondatore di EuropaBio, lobbi industriale per la legalizzazione degli OGM in Europa. Sia Bill Gates che la GlaxoSmithkline sono grossi fornitori del Dipartimento di Difesa americano:
GSK ha fornito all’esercito statunitense oltre 75 milioni di dollari in vaccini, farmaci e attrezzature sanitarie, mentre Bill Gates ha fatto affari per oltre 270 milioni di dollari in hardware e software.
E così ora, guarda caso, scopriamo GSK, Bill Gates e l’esercito statunitense impiegati da oltre una dozzina d’anni in una massiccia campagna di vaccinazioni, in cui sono stati investiti oltre mezzo miliardo di dollari.
È dal 1998, infatti, che il vaccino RTS, S/AS02 viene testato nell’Africa Subsahariana, in collaborazione con la USAMRU-K, unità speciale africana dell’esercito americano». (fonte)

Nodding disease baffles experts: una malattia (da super vaccinazione) che preoccupa e fa orrore

I giornali e i siti del mondo anglofono ne parlano insistentemente da tempo e  nell'ultimo mese in particolare (in Italia, come spesso avviene, la notizia, salvo alcune eccezioni, come l'Indro, non ha destato ancora l'interesse di nessuno).
(NdR: Questa malattia neurologica che ammala solo i vaccinati, sta preoccupando le autorita' sanitarie di quei paesi, che pero' occultano le vere cause: le campagne di vaccinazioni dell'OMS...)
Provate a digitare "nodding disease"su un motore di ricerca e vedrete un numero considerevole di articoli postati nell'ultimo periodo, oltre che video di ogni genere. 
Nel Nord dell'Uganda, in Tanzania e in Sud Sudan, le autorità sanitarie, le organizzazioni internazionali e le ONG sono preoccupate per un'epidemia di una malattia dai contorni, per ora ancora "misteriosi", e che coinvolge i bambini (NdR: vaccinati).
Una malattia che per le sue caratteristiche, ad esempio colpire i bambini e ridurli ad uno stato di "automi", tocca non solo la mente, ma anche il cuore di chi guarda con attenzione questi luoghi, forse un pò dimenticati, del mondo. Un'ennesima tragedia che rischia di abbattersi su un area del nostro pianeta dove già la vita non è facile, per tutti e per i bambini in particolare.
Tecnicamente la malattia, chiamata per ora Nodding Disease (il nome deriva dall'inglese nod, annuire, che sottolinea un gesto tipico  e patognomonico della malattia), potrebbe essere definita una "nuova malattia", nel senso che la scienza biomedica ancora non è in grado di identificarne con certezza eziologia (NdR: da cosa deriva = dai vaccini), delinearne le modalità di trasmissione e di conseguenza le cure efficaci.
In realtà la malattia fu osservata per la prima volta nel 1962 in Sudan, (NdR: dopo le campagne vaccinali dell'OMS) sebbene la relazione con l'attuale sindrome, sia stata solo recentemente confermata.

La malattia - che come dicevamo colpisce solo bambini tra i 5 e 15 anni - è caratterizzata da un forte ritardo mentale (su base di un'atrofia cerebrale), da sintomi neurologici tra cui appunto il movimento del capo nel senso di annuire (da cui appunto il nome della malattia) e da crisi tonico-cloniche, simil epilettiche, tanto che inizialmente si pensò al una forma appunto di epilessia (ancora oggi l'OMS nelle sue schede continua a scrivere malattia legata all'epilessia).
Il risultato è che questi bambini deambulano in questo stato "semi-catatonico" nei villaggi, al punto che qualcuno (anche www.mednat.org ) ha anche paragonato, questi bambini a dei moderni "zombi".
Il risultato è che avvengono molti incidenti (affogamenti, ustioni, cadute) e quindi spesso i bambini vengono legati (vedi la foto in alto) per tutelare la loro incolumità. Cosa che a noi fa inorridire e gridare alla scandalo, ma vi assicuro che nelle realtà rurali africane diventa spesso, purtroppo tristemente, l'unica possibilità per evitare incidenti e permettere alla famiglie di continuare a vivere.
Senza andare molto lontani, nel nostro paese si facevano cose analoghe  e peggiori, fino ad alcuni decenni or sono, per molte patologie mentali.
Gli studi attuali portano ad una stretta relazione tra la nodding disease e l'Onchocerca Volvulus, un nematode (verme) responsabile della cecità dei fiumi, ad una relazione con alcune carenze vitaminiche, mentre sembra esclusa qualsiasi trasmissione tra uomo e uomo.
Solo in Uganda sono stati diagnosticati 3097 casi a partire dal 2010 e di questi 174 sono morti.
Naturalmente da tempo l'Organizzazione Mondiale della Sanità segue la faccenda, sia da un punto di vista epidemiologico, sia di quello degli studi, sia sul piano delle eventuali modalità di trattamento dei giovani pazienti. Recentemente in Uganda è stato aperto il primo Centro per il Trattamento dei Malati di Nodding Disease.
Infine mi sembra corretto segnalare che avviene in queste aree del mondo quando sorgono (o si modificano) nuove patologie, qualcuno inizia già a parlare di una relazione con alcuni vaccini somministrati ai bambini.
Ora che l'Africa sia stata - e purtroppo continua a esserlo - soggetta a sperimentazioni di ogni genere è cosa risaputa (qualche volta si è riusciti perfino ad ottenere risarcimenti da parte delle multinazionali del farmaco) per cui ogni ipotesi andrebbe seriamente investigata.
Certo, finchè la malattia colpirà solo un pò di bambini neri dell'Uganda, sarà molto difficile che la comunità scientifica internazionale, e l'opinione pubblica, si attivino seriamente per evitare l'ennesima violenza sull'infanzia africana. Forse parlarne può aiutare.
Ecco una buona analisi sulla patologia, dal sito ScienceBlogs, postata solo qualche settimana fa.

No cure yet for mystery Ugandan 'nodding disease'  - Apocalisse Zombie ?

Fonte web
La “Sindrome di Nod” (una pandemia mortale non ancora identificata) è molto simile alla “Narcolessia”, una malattia neurologica caratterizzata da ipersonnia, i cui sintomi principali sono: eccessiva sonnolenza diurna, cataplessia, allucinazioni ipnagogiche, paralisi del sonno e in alcuni casi anche da paralisi ipnagogica (inabilità da parte dell’individuo di muoversi o parlare). La differenza però sta nel fatto che molti di questi bambini, di età compresa tra i 5 e i 15 anni, muoiono per via di crisi epilettiche (la ”Sindrome di Nod” provoca spasmi incontrollabili) e a causa della malnutrizione.
I decessi talvolta sono dovuti ad incidenti di vario tipo, causati dagli svenimenti improvvisi dovuti alle forti convulsioni. Finora gli esperti non sono riusciti a curarla né a contenerla, e soprattutto non si spiegano da cosa nasca. Inizialmente, il CDC sospettava che si trattasse di una specie di isteria collettiva, ma poco tempo dopo, dagli scanning cerebrali effettuati sui pazienti, è emerso che si tratta di una malattia che causa una forte atrofia cerebrale.
In realtà i sintomi di questa malattia sembrerebbero rientrare nelle reazioni avverse da vaccino.

Come leggiamo nel sito ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, vi è una dichiarazione sulla correlazione della “malattia del sonno” con il vaccino contro l’H1N1. In Svezia, per esempio, è stato riferito che il rischio di contrarre la malattia era quattro volte maggiore nei bambini e negli adolescenti vaccinati rispetto ai soggetti non vaccinati.
La Finlandia ha aperto un’indagine sul vaccino Pandemrix in seguito alla comparsa di casi di “nodding Disease” in bambini vaccinati; tra i sintomi che questi presentavano, c’era la completa perdita del tono muscolare durante gravi attacchi.
Anche il giornale tedesco Bilde Zeitung ha pubblicato un articolo sui casi di narcolessia presentatisi in seguito a vaccinazione.
Sul sito ”Age of Autism”, compare un’interessante notizia sulla “Sindrome di Nod” in Uganda in cui la giornalista afferma che:  
“la popolazione del nord Uganda, è stata largamente coinvolta in sperimentazioni sui vaccini H1N1
e che:
“il governo Ugandese ha sempre permesso alle case farmaceutiche di fare test sulla popolazione, compresa la sperimentazione dei farmaci contro l’AIDS. Questo è ben noto al governo, anche se non credo che la popolazione venga informata di questi test”.
I veri “invisible children” sono i bambini africani utilizzati come cavie per sperimentare dei vaccini contenenti sostanze nocive all’organismo. I “bambini invisibili” in Uganda sono quelli che muoiono per questa “malattia misteriosa” che nessun “esperto” ha mai pensato di ricollegare ai vaccini.
Come il mercurio contenuto in alcuni vaccini causa processi neurodegenerativi cerebrali

Il Genocidio dell'Ultimo Uomo - Vaccini, Acqua contaminata, Fluoro 
Bambini africani cavie della sperimentazione di nuovi vaccini

Fonte web - da Autismo & Vaccini il 15 gennaio 2011

Per lo sviluppo del programma sono già stati investiti più di 500 milioni di dollari e lavorano fianco a fianco i ricercatori di un colosso mondiale del settore farmaceutico e i migliori medici delle forze armate USA. Sponsor, l’onnipotente padrone delle nuove tecnologie informatiche. Si tratta della sperimentazione di un nuovo vaccino contro la malaria, nome in codice “RTS,S/ASO2”.

Una speciale unità dell’esercito statunitense in Kenya (USAMRU-K) e la multinazionale britannica GlaxoSmithKline (GSK) stanno eseguendo decine di migliaia di test su bambini e neonati in alcuni dei villaggi più poveri del continente africano. Il tutto sotto l’occhio vigile di US Army Africa, il comando delle forze militari terrestri in Africa istituito a Vicenza che tra gli scopi annovera il “supporto delle missioni mediche di US Army nel continente nero”. È nel Muriithi-Wellde Clinical Research Centre di Kombewa, città della provincia di Nyanza (Kenya), che i dati della sperimentazione del vaccino vengono raccolti ed analizzati dal team di USAMRU-K.

“La nostra unità dipende dal Comando per la Ricerca Medica dell’US Army (USAMRMC) che ha sede a Fort Detrick, Maryland, ma noi stiamo coordinando le attività nel continente con l’US Africa Command (AFRICOM) di Stoccarda e US Army Africa di Vicenza”, spiega il portavoce di USAMRU-K. “A Kombewa è in avanzata fase di sviluppo la ricerca sull’efficacia del vaccino contro la malaria, malattia trasmessa da zanzare infette.

USAMRU-K partecipa alla sperimentazione di quello che potrebbe diventare il primo vaccino anti-malarico per bambini. I partecipanti ricevono cure gratuite per la durata di tre anni scolastici. Una volta provata la sua sicurezza ed efficacia, il vaccino potrà essere immesso sul mercato. Lo studio odierno nasce da una partnership con la PATH Malaria Vaccine Initiative (MVI) e la compagnia farmaceutica GlaxoSmithKline (GSK)”. Per lo sviluppo del vaccino, GSK ha già investito 300 milioni di dollari e altri 100 verranno spesi nei prossimi due anni. Al finanziamento delle ricerche ha contribuito con 107,6 milioni di dollari l’organizzazione statunitense “no-profit” Path, utilizzando un fondo ad hoc della Bill & Melinda Gates Foundation, la fondazione “umanitaria” del magnate di Microsoft, Bill Gates.

Il vaccino RTS,S/AS02 è stato creato nel 1987 nei laboratori del Belgio di GSK Biologicals (una partecipata Glaxo) ed è stato testato la prima volta nel 1992 su “alcuni volontari” negli Stati Uniti d’America, grazie alla collaborazione dell’US Walter Reed Army Institute of Research, l’istituto di ricerca medica dell’esercito USA con sede a Washington.
La prima campagna di sperimentazione ad ampio raggio dell’RTS,S ha però preso via in Africa nel 1998 e nel biennio 2002-2003 i test sono stati eseguiti sulla popolazione “adulta” dei villaggi di Kombewa nel Centro clinico co-gestito da USAMRU-K.

“I test fornirono dati incoraggianti in termini di sicurezza e immunogenicità, così a partire della fine del 2003 è stata avviata la fase sperimentale “Ib” su 90 bambini della stessa aerea geografica, che ha prodotto risultati ancora una volta incoraggianti”, si legge in un report della GlaxoSmithKline. “Subito dopo è partita la fase “II”, condotta su oltre 2.000 bambini nel sud del Mozambico. I risultati di questo test, pubblicati dalla rivista medica The Lancet nel 2004 e 2005, hanno mostrato che l’RTS,S è stato efficace per un periodo di 18 mesi nel ridurre la malaria clinica nel 35% dei casi, e la malaria grave nel 49%”.
Ignoto, ovviamente, cosa sia accaduto nel restante numero di casi, 1.300 bambini in carne ed ossa.

Qualche tempo dopo è stata avviata la fase sperimentale “”IIb” per determinare l’efficacia “a lungo termine” del vaccino anti-malarico. A far da cavie, stavolta, più di un migliaio di neonati di Kenya e Tanzania e un imprecisato numero di bambini in Mozambico. I risultati sono stati pubblicati l’8 dicembre 2008 dal New England Journal of Medicine: “In 340 bambini di età compresa tra i 5 e i 17 mesi, l’RTS,S/AS01 ha ridotto il rischio di episodi clinici di malaria del 53%, su un periodo di follow-up di otto mesi, quando è stato amministrato a 8, 12 e 16 settimane di età con un vaccino comune contenente antigeni per la difterite, il tetano la pertosse e l’haemophilus influenzae B (Hib).

Lo studio ha inoltre riportato il 65% in meno nell’insorgenza delle nuove infezioni su un periodo di follow-up di tre mesi dopo la somministrazione delle tre dosi vaccinali”. Negli stessi mesi veniva realizzato un ulteriore test in Kenya e Tanzania su 894 bambini tra i 5 e i 17 mesi di età. “Si è valutata la sicurezza e l’efficacia dell’RTS,S/AS, combinato ad un altro Sistema Adiuvante di proprietà della GSK, noto con il codice AS01”, spiegano i responsabili della società farmaceutica. “Sono state somministrate ad ogni bambino altre tre dosi del vaccino sperimentale RTS,S/AS01 o il vaccino anti-rabbico.

È stato provato che la formula RTS,S/AS01 riduce gli episodi di malaria clinica del 53% in un periodo medio di otto mesi. Studi successivi in Mozambico con l’utilizzo del vaccino RTS,S congiuntamente ad un Sistema Adiuvante differente della GSK (AS02) hanno provato il 35% di efficacia contro la malattia clinica per 18 mesi in bambini di età compresa tra uno e quattro anni”. Nel maggio 2009 ha infine preso il via la fase sperimentale “III” che ha visto la somministrazione del vaccino a più di 16.000 bambini di sette paesi dell’Africa Sub-Sahariana (Gabon, Mozambico, Tanzania, Ghana, Kenya, Malawi e Burkina Faso).

Secondo US Army, nel centro clinico di Kombewa sarebbero stati sottoposti a test più di un migliaio di bambini di età compresa tra i cinque mesi e tre anni. “Il passo successivo sarà quello di trovare un altro migliaio di partecipanti che abbiano non più di sei settimane di vita”, spiega la responsabile del presidio militare. “Ciò significa ottenere la fiducia di nuove madri nei villaggi rurali, dato che esse partoriscono sempre in casa”. Un comunicato della GlaxoSmithKline in data 21 aprile 2010 afferma che “se sarà provata l’efficacia sui bambini tra i 5 e 17 mesi d’età, il nuovo vaccino sarà sottoposto ai controlli delle autorità sanitarie internazionali nel 2013”.

Ulteriori dati sulla sicurezza e immunogenicità “saranno presentati quando essi saranno pronti”. “Se tutto andrà bene – prosegue GSK – la somministrazione generale dell’RTS,S ai bambini di età compresa tra le 6 e le 12 settimane di vita sarà possibile entro cinque anni”. Se tutto andrà bene, dunque. Male che va si potrà pensare di estendere la sperimentazione ad altre decine di migliaia di piccolissime cavie umane in tutto il continente africano. Se appare incredibilmente spregiudicata e priva di etica la massiccia sperimentazione del vaccino in aree del continente dominate dalla fame, dal sottosviluppo, dall’analfabetismo e dall’assenza di qualsivoglia servizio primario, desta profonda inquietudine il ruolo assunto nella vicenda da un’unità “sanitaria” d’élite delle forze armate USA. USAMRU-Kenya vanta però una lunga tradizione nel campo della “ricerca scientifica” e della “prevenzione” delle infermità tropicali.

In qualità di task force operativa estera del Walter Reed Army Institute of Research, l’unità fu inviata in Kenya nel lontano 1969 per avviare uno studio sulla tripanosomiasi, un’infezione parassitica trasmessa dalla mosca tse-tse. Nel 1973 USAMRU stabilì una propria sede permanente a Nairobi grazie ad un accordo con il Kenya Medical Research Institute. Negli anni successivi furono aperti laboratori nella capitale e nel Kenya occidentale (Kisumu, Kisian, Kombewa e Kericho) per la sperimentazione di farmaci contro malaria, tripanosomiasi, “malattie infettive globali emergenti” e l’HIV/AIDS. Proprio all’AIDS sono stati destinati gli sforzi maggiori più recenti: nell’ambito dell’United States Military HIV Research Program (USMHRP), lo staff di US Army sta sviluppando il vaccino HIV-1 ad efficacia globale e testando e valutando altri vaccini sperimentali contro l’AIDS. La sede del programma HIV è stata stabilita ancora una volta in Kenya, a Kericho, alla fine del 2000.

Coincidenza vuole che a fine dicembre 2000 nasceva pure in Gran Bretagna la GlaxoSmithKline (GSK) grazie alla fusione di due grandi società farmaceutiche, Glaxo Wellcome e SmithKline Beecham. Con oltre 100 mila dipendenti e un fatturato di 34 miliardi di euro, GSK si colloca al secondo posto nel mondo con una quota di mercato del 5,6%, dietro il gruppo Pfizer. Il comportamento “etico” della multinazionale è stato duramente stigmatizzato da più parti e non sono mancati gli scandali che l’hanno vista direttamente coinvolta. Tra le fondatrici di EuropaBio, l’associazione-lobby che raggruppa le industrie che promuovono la legalizzazione della produzione e dell’impiego di cibi geneticamente modificati, GlaxoSmithKline è stata messa sotto inchiesta dalle autorità argentine a seguito della morte nel 2008 di 14 bambini sottoposti alla sperimentazione di un nuovo vaccino contro la polmonite e l’otite. Altri due bambini sarebbero morti durante analoghi test a Panama e Cile.

Agli inizi del 2007 la GSK aveva cominciato la somministrazione di 15.000 vaccini contro lo pneumococco ad altrettanti bimbi minori di un anno in tre regioni del nord argentino, Mendoza, San Juan e Santiago dell’Estero. Secondo gli organi di stampa locali, i genitori, di origini umili, “firmavano senza sapere che si trattava di una sperimentazione in fase tre, direttamente su umani, di un farmaco che poteva comportare dei rischi”. Nonostante l’indagine, GSK ha iniziato a distribuire in tutto il continente africano il vaccino Synflorix “per combattere le malattie pneumococciche invasive”.

Si tratta di un programma “umanitario” dal costo di 1,3 miliardi di dollari voluto da G8, Banca Mondiale e UNICEF, finanziato in buona parte dall’Alleanza pubblico-privato internazionale GAVI (Global Alliance for Vaccines and Immunisation), da cinque paesi donatori (Gran Bretagna, Canada, Russia, Norvegia e Italia) e dall’immancabile Bill & Melinda Gates Foundation. È prevista la distribuzione fino a 300 milioni di dosi prodotte da un impianto aperto dalla multinazionale a Singapore.
Proprio un bell’esempio di mercato globale. Mentre fatturati e guadagni si moltiplicano inverosimilmente, il management di GSK ha varato un piano che prevede la chiusura a breve termine del Centro ricerche e produzione antibiotici di Verona, uno dei due impianti posseduti in Italia dalla società. A rischiare il licenziamento sono più di 600 lavoratori. Delocalizzazioni nel sud-est asiatico, test sui bambini africani, smantellamento dell’apparato produttivo in Europa. E nello sfondo la guerra, altro crimine del capitalismo dal volto sempre più disumano.

Nell’ultima decade, la GlaxoSmithKline ha sottoscritto con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America ben 61 contratti per la fornitura di vaccini, farmaci e attrezzature sanitarie, per un importo complessivo di 75.555.579 dollari. Assai meno di quanto fatto però dal partner e “mecenate” Bill Gates: in computer, programmi e war games, Microsoft-Gates ha fatto affari con il Pentagono per 278.480.465 dollari. Due volte e mezzo in più di quello che è stato reinvestito per i nuovi vaccini contro la malaria.

Se al posto di questi bambini vi fosse vostro figlio ?… come reagireste ?

APPROFONDIMENTO:
Il vaccino sotto accusa per narcolessia
Succede in Finlandia ed in altre nazioni europee. Dove due studi confermerebbero i sospetti per l’aumento dei casi nei bimbi geneticamente predisposti dopo la profilassi contro l’influenza A. In Italia usato un altro siero

VACCINI al MERCURIO
Nei vaccini c'è il mercurio: è contenuto in un conservante che si chiama Tiomersale, ovvero timerosal, mercuriotiolato, etilmercuriotiosalicilato, sodio timerfonato. Lo si può trovare nei vaccini contro il tetano, difterite e pertosse, antiepatite A, antiepatite B e antiinfluenzale.
Negli Stati Uniti l'ente di controllo sui farmaci, la FDA, ha intimato che il timerosal venga eliminato dai vaccini, già dal 99. In Italia invece ce lo teniamo. Perché ? Lo sanno negli ambulatori vaccinali delle ASL/USL, che c'è il mercurio nei vaccini, ma non solo anche, le nanoparticelle ? SI.. e fanno finta di niente...!

Bambine malate dopo Vaccino Gardasil - Video TV Svizzera

Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili
-
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.

Si rilevò infatti che Paesi ad altissimo tasso vaccinale avevano la stessa incidenza di mortalità di Paesi con scarsa o nulla copertura vaccinale, ma ancor più grave fu l’evidenza di casi in cui, in corrispondenza della diffusione di un dato vaccino, seguiva una netta recrudescenza della malattia dalla quale lo stesso pretendeva di proteggere.
Documentate sono infatti gravi epidemie, che hanno colpito quasi esclusivamente i soggetti vaccinati.
Per fare qualche esempio vediamo il Regno Unito, che ha riconosciuto per primo l’obbligo della vaccinazione per il vaiolo, subì i più duri attacchi da parte del vaiolo, proprio quando la popolazione fu meglio vaccinata.
La percentuale dei vaccinati fu vicina al 90% quando la terribile epidemia del 1871-1872 uccise 23.000 persone e ciò avvenne dopo tredici anni di vaccinazione facoltativa più diciotto anni di vaccinazione strettamente obbligatoria (cifre del ministero della Sanità della Gran Bretagna).
Di fronte a questo fallimento gli inglesi abbandonarono un po’ alla volta le vaccinazioni, ma misero in piedi un programma igienico, fogne, condutture d’acqua, raccolta dei rifiuti, isolamento e assistenza dei malati precedendo di un secolo la strategia dell’O.M.S.
Il vaiolo allora regredì in modo spettacolare (vedi l’ufficiale sanitario inglese Hadwen. S., Hygienic measures or immunisation ?,(in) “Truth”, 17 gen. 1923).
Da uno studio pubblicato dal Dr. Gerhard Buchwald, uno dei massimi esperti in questo campo, risulta che non solo la vaccinazione antivaiolo non protegge, ma anche che i vaccinati possono essere colpiti dalla forma più grave della malattia. (1)
La Germania, in pochi anni a partire dal 1871, registrò 125.000 morti per vaiolo, e ciò dopo 35 anni di regime di vaccinazione forzata stabilita per legge.
L’enciclopedia britannica (9^ edizione) riporta che dei 30.742 casi di vaiolo in Baviera nel 1871, 29.429 si erano verificate in persone vaccinate.
La Svezia rivaccina sistematicamente la popolazione nel 1871 e di nuovo nel 1872, ma nel 1873 è teatro della più tremenda epidemia di vaiolo della sua storia.

Si potrebbe citare una quantità enorme di dati, ma per ragioni di spazio facciamo un salto ad un’epoca più recente.
In Albania già dal 1985 non si registrano più casi di poliomielite, ma nel 1996 iniziarono una campagna di vaccinazione di massa, che coinvolse bambini e adulti con vaccino Sabin.
Nei mesi seguenti si registrarono un centinaio di casi di polio, tra cui vari casi mortali. Per il panico che si scatenò venne inviata una delegazione dell’O.M.S., del C.D.C. di Atlanta e dell’Istituto Superiore della Sanità.
Un esperto dell’I.S.S., direttore del laboratorio di epidemiologia (il Dr. Donato Greco), confermò, dichiarandolo su tutti i giornali, che i casi erano dovuti al vaccino.
Fu però immediatamente smentito, poiché una tale notizia stava diffondendo il panico (fonti: a. “Polio outbreak in Albania, 1996 Autori. Ciofi degli Atti, Prevots, Sallabanda, Malfait, Aylwarc, Greco, Wassilak; Eurosurveillance vol. 2, n. 5, maggio 1997. b. “Vaccini sbagliati: è allarme poliomielite in Albania” – Il Gazzettino 1/9/96).

Ora vi è certezza di un gran numero di reazioni avverse, danni lievi, gravi, a volte irreversibili, che si manifestano immediatamente o ad effetto tardivo.
Per citare un caso della situazione italiana i dati di fonte Seieva, pubblicati sul bollettino “Vaccinazione 2000” n. 46 del febbraio 1997 (261 USL su 650), dicono che dall’85 al ’94 l’incidenza di epatite B in Italia per 100.000 abitanti è andata calando, ancor prima dell’introduzione dell’obbligo vaccinale (1991), passando dai 6 casi dell’85 ad 1 caso nel ‘90 (1/100.000), rimanendo tale anche anni dopo l’introduzione della vaccinazione obbligatoria nel ‘91 [dati Sistema epidemiologico integrato dell’epatite virale acuta (classe di età 0-14 anni)].
I dati si trovano sul sito dell’Istituto-Superiore-della-Sanità:
http.//
www.iss.it/registri/seieva/tab2.htm .
Dal 91-96 compreso, per i bambini (classe di età 0-14 anni) si sono avuti però 340 effetti collaterali ufficiali da vaccino antiepatite B (dati della commissione nazionale vaccini, tratti dal documento “Vaccinazione antiepatite B e sclerosi multipla”, tabella Reazioni avverse a vaccinazione antiepatite B 1991-1996).
Il documento è reperibile sul sito del ministero della sanità italiano:
http://www.sanita.interbusiness.it/malinf/certvacc/epatb/epatb.htm
(pagina resa non piu’ disponibile, chissa’ perche’…..? …anzi sappiamo il perche !
Si consideri che molto probabilmente, gli effetti collaterali riconosciuti sono solo una piccola parte di quelli effettivi, in quanto è noto che vi è in Italia una diffusa sotto-notificazione degli effetti collaterali da vaccino.

Infatti, secondo il commissario della Food And Drug Administration David Kessler, i danni da vaccino con un sistema di sorveglianza passivo sono sottostimati del 90%. Nonostante i numerosi interventi di quella classe medica legata agli interessi dell’industria, interventi mirati a confondere la gente ed occultare la verità, sono disponibili al cercatore attento una enorme mole di dati sia nella letteratura internazionale sia nelle pubblicazioni di onesti ricercatori, giornalisti scientifici, storici della medicina e medici dissidenti. Da molto tempo nella maggioranza dei Paesi europei si è abrogata l’obbligatorietà vaccinale e si sono varate leggi per il risarcimento dei danni da vaccino (per morte o invalidità).
Ormai Da alcuni decenni il Giappone ha abrogato l’obbligo vaccinale perché le casse dello stato rischiavano di andare in bancarotta, tanti erano i danni da vaccino che il governo doveva risarcire.
Italia e Francia sono gli unici Paesi europei dove ancora vige l’obbligatorietà.
Anche a Piacenza (Emilia) è in fase di formazione un coordinamento contro l’obbligo vaccinale: per promuovere informazione, per appoggiare i genitori che rifiutano le vaccinazioni, per aiutare le persone danneggiate dai vaccini a ottenere il riconoscimento.

Bibliografia:
(1) Vaccinazioni - Quello che ogni genitore dovrebbe sapere- del Dr.Gerhard Buchwald edizioni Civis
-Bambini sani senza medicinali - del pediatra Dr. Robert Mendelshon – Red
- Le vaccinazioni pediatriche" Salus infirmorum" di Roberto Gava ( farmacologo-tossicologo)
-Autismo – nuove terapie per migliorare e guarire – ultime ricerche: I VACCINI tra le cause della malattia – del pediatra Dott. Massimo Montinari - Macro Edizioni
-L’intossicazione da vaccino – Fernand Delarue (presidente della Ligue National pour la liberté des vaccinations. – Feltrinelli
-Vaccinazioni – Quando, come e perché ricorrervi - Dr. Lorenzo Acerra – Demetra
-Danni causati da vaccini e sieri – Dr. Herbert M. Shelton – Associazione Igienista Italiana
- Vaccinazioni – il grande attacco al cervello e alla psiche – Dr. Harris L. Coulter – NOI – Verlag,Klagenfurt con Macro Edizioni
-Vaccinazioni Perché? – L’indebolimento della salute e dell’eredità genetica umana – Valerio Pignatta – Macro Edizioni
Fonte: igienismo-igienenaturale.blogspot.com

I BAMBINI NON VACCINATI hanno una MIGLIORE SALUTE di quelli VACCINATI
 

ALIMENTAZIONE ADATTA = SALUTE, ecco i risultati del Cina Study
 

In rete si trova questo sito tedesco www.impfschaden.info (traduzione: dannidavaccini.info); esso contiene una banca dati di casi di reazioni avverse, danni da vaccino ecc.
Vi e’ anche la versione inglese: www.vaccineinjury.info
Vi si trovano alcune ricerche che sono risultati da semplici questionari compilati, ma sono comunque molto interessanti.
Nel sito vi si trova il confronto fra lo stato di salute di bambini vaccinati e di quelli non vaccinati.
Tedesco: descrizione delle tipologie dei partecipanti:
http://www.impfschaden.info/de/impfungen-allgemein/gesundheitszustand-ungeimpfte/umfrage-ergebnisse.html
Risultati:
http://www.impfschaden.info/de/impfungen-allgemein/gesundheitszustand-ungeimpfte/umfrage-ergebnisse-krankheiten.html

Inglese: descrizione delle tipologie dei partecipanti:
http://www.vaccineinjury.info/vaccinations-in-general/health-unvaccinated-children/survey-results.html
Risultati:
http://www.vaccineinjury.info/vaccinations-in-general/health-unvaccinated-children/survey-results-illnesses.html

Un’altra piccola ricerca su questo tema del confronto, è stata fatta da un omeopata tedesco che si chiama Kron: nella colonna a sinistra vi sono le percentuali generali (per bambini vaccinati), nelle altre colonne, i risultati di altre ricerche e la colonna più a destra i risultati tramite questionari compilati dai suoi pazienti.
http://www.impfschaden.info/de/impfungen-allgemein/geimpfte/ungeimpfte.html
(Mittelohrentzündung=Otite; Heuschnupfen=Raffreddore da fieno; ADHS=problemi e deficit di apprendimento + iperattività
bis 6.Lj = fino al 6°anno; ohne Alters-begrenzung = senza limitazione di età)
Come potete osservare i risultati sono molto chiari.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Danni anche Neurologici dai Vaccini: visionare questo sito in English (con anche le citazioni bibliografiche)
http://www.vaccinationnews.com/DailyNews/May2002/MechEncephDamVax.htm
http://www.ass-ahimsa.net/vaccins11.html  +  http://www.healing-arts.org/children/vaccines/
http://users.skynet.be/nomoreillusions/vaccin_erreur_du_siecle.html
http://preventdisease.com/news/09/092109_vaccines_responsible_for_all_diseases.shtml
http://expovaccins.over-blog.com/article-32528573.html
http://www.davidicke.com/forum/showthread.php?p=1058351828
http://homeopathyworldcommunity.com/group/epidemics/forum/topics/vaccination-and-brain-damage-2
http://www.mercola.com/article/vaccines/neurological_damage.htm
http://www.infossante.com/les-dangers-de-la-vaccination-excessive-chez-les-enfants/
http://www.rense.com/general67/vacc.htm

Dai giornali del mese di Nov. 2007, i medici lanciano un'appello, attenti ai bambini troppo grassi o troppo magri
L'obesita' resta la patologia piu' diffuza, con allergie, asma, gastroenteriti ecc., ma un 20% dei bambini, e ragazzi e' sottopeso...e' la nuova emergenza, cosi ci dicono i medici allopati.
-
vedi:
Bimbi sempre piu' malati +
Comportamento anormale dei bambini + Effetto Gregge

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellulare e quindi tissutale !

Ma quello che NON dicono e forse alcuni NON sanno e' che quando si altera il pH digestivo, la flora batterica non e' piu' regolare, la mucosa dell'apparato digestivo cambia il proprio potere di osmosi (iniziano i processi di Malnutrizione cellulare) e quindi il bambino, ragazzo, diviene inevitabilmente obeso o sotto peso.
Da cosa deriva, l'alterazione del pH, enzimi, flora autoctona e l'infiammazione della mucosa intestinale ?
Semplice, dai Vaccini che i piccoli subiscono fin dalla tenera eta' 2 o 3 mesi ! Ormai e' noto a livello mondiale che i Vaccini producono gravissimi danni, ma non si deve dire, altrimenti crolla il "mito" dei Vaccini !
Nell'articolo si suggerisce di fargli fare della ginnastica-sport, giusto, perche' lo sport aumenta le capacita' di difesa alle malattie perche' si riattivano funzioni importanti immunitarie e sono solo,  che senza il movimento si assopiscono, mantenendo il corpo in situazioni di debolezza maggiore, ma se non si eliminano le cause dell'indebolimento immunitario che i vaccini producono...NON vi e' speranza, anzi continuando a vaccinare i bambini, essi si indeboliscono sempre piu...ma cio' fa molto comodo alle case farmaceutiche ed al loro mercato dei malati... che intanto attivano e fanno crescere sempre piu' i loro fatturati .....anche con i vaccini....

vedi:
Autismo + Epidemia di Autismo  +  Rebirthing per Asma  +  Disfunzioni dello Sviluppo + DANNI dei VACCINI anche ai Bambini + Falsita' della medicina ufficiale 1000 studi sui Danni dei Vaccini  +  Malassorbimento + HFMD malattia dei bambini vaccinati

Bambino vaccinato = Bambino Rovinato !
400.000 bambini OGNI anno, in Italia, si ammalano di malattie gastrointestinali


Trentamila bambini in Italia per legge sotto psicofarmaci, tutto tace
- Set. 2009
ADHD, ovvero: Sindrome da Iperattività e Deficit di Attenzione. È questa la “nuova” malattia inventata con i vaccini e curata con la somministrazione di psicofarmaci in bambini ed adolescenti. Siamo di fronte ad un nuovo grave problema.
Aumentano vertiginosamente i casi in Italia di bambini e adolescenti che assumono in maniera regolare psicofarmaci.
Secondo l’Istituto Mario Negri di Milano sono 30.000 i bambini che oggi assumono antidepressivi.
Commento NdR: VERGOGNA.....prima li si ammalano per legge con i vaccini e poi li si "cura" per legge....che schifo !

vedi: La meravigliosa salute dei bambini non vaccinati
http://www.imcv.info/vaccination/articles/the-marvellous-health-of-unvaccinated-children.html
Traduzione su:
http://autismovaccini.splinder.com/post/22926622/la-meravigliosa-salute-dei-bambini-non-vaccinati

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Emergenza Aids in Mozambico: in 6 mesi 140mila bambini malati - 09/04/07
Negli ultimi sei mesi 139mila bambini in Mozambico sono nati malati di aids. Lo ha reso noto un rapporto dell'Unicef che precisa che nel 2006 sono state 146mila le donne incinte trovate sieropositive. «Su questo numero - rileva il Rapporto - solo il 5 per cento hanno potuto beneficiare di un trattamento per evitare di trasmettere il virus ai loro bambini».
Secondo quanto comunicato dal ministero della Sanità, nel 2006 in Mozambico sono stati circa 20mila i bambini morti di Aids e si calcola che sono ben 500 al giorno i nuovi contagi. Queste percentuali fanno del Mozambico uno dei Paesi più esposti al mondo per quanto riguarda l'epidemia.
Commento NdR: Le mamme vaccinate quando erano bambine, dalle campagne vaccinali della OMS hanno generato madri capaci di far nascere bambini malati di Aids !
I popoli Africani ringraziano l'OMS....


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccinare bambini dalla nascita – 13/07/2012
Secondo l'Associazione Britannica per il Progresso della Scienza, le malattie infantili diminuirono del 90% fra il 1850 ed il 1940, parallelamente al miglioramento delle pratiche sanitarie ed igieniche,
ben prima che fossero introdotti i programmi di vaccinazione obbligatoria. A sottolineare questa conclusione è stato un recente rapporto dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il quale trovò che la malattia e i tassi di mortalità nei paesi del terzo mondo non hanno un legame diretto con le procedure di vaccinazione o il trattamento medico, ma sono strettamente collegate con gli standard igienici ed alimentari.
- Che i vaccini contengono dosi elevate di mercurio e alluminio, corresponsabili di molte patologie comparse post vaccinazione;
- Negli stati/nazioni, dove non è obbligatorio il vaccino non si sono registrati casi di epidemie, anzi, secondo le statistiche ufficiali, i bimbi NON vaccinati, si ammalano molto meno rispetto ai vaccinati, proprio perchè il loro sistema immunitario non è stato messo a dura prova dai vaccini !
-  Il VERS (sistema che raccoglie gli effetti avversi ai vaccini denunciati - 5% del reale) dell' FDA (Food and Drug Administration) riceve annualmente 11.000 rapporti su serie reazioni avverse ai vaccini, di cui l'1% rappresenta le morti causate dalle reazioni al vaccino. La maggior parte delle morti sono ascrivibili al vaccino della pertosse. Studi internazionali hanno dimostrato che la vaccinazione è causa della SIDS (sindrome di morte infantile improvvisa)
- La letteratura medica possiede un numero sorprendente di ricerche che documentano il fallimento del vaccino. Epidemie di morbillo, orecchioni, vaiolo, polio si sono manifestate in popolazioni vaccinate.
Nel 1989 il CDC (Center for Diesease Control and Prevention) riportò: ....nelle scuole con un livello di vaccinazioni superiore al 98% si sono avute epidemie (morbillo) fra i bambini di età prescolare.., ..l'apparente paradosso è che, quando il tasso di vaccinazione al morbillo aumenta a livelli alti in una popolazione, il morbillo diventa una malattie di persone vaccinate.
- La maggior parte delle malattie dell'infanzia hanno poche serie conseguenze al giorno d'oggi. Persino le statistiche conservatrici del CDC sulla pertosse durante il 1992/1994 indicano un tasso di guarigione del 98.8%. Nella maggior parte delle volte, la malattia
produce immunità per tutta la vita, mentre l'immunità del vaccino è solo temporanea (NdR: NON non esiste proprio).
- Gli effetti negativi documentati del vaccino includono disturbi immunologici e neurologici cronici, quali autismo, iperattività, scarsità di attenzione, dislessia, allergie, cancro. I componenti del vaccino includono noti cancerogeni quali thimersol, il fosfato di alluminio e la formaldeide. Il dilemma è che gli elementi virali presenti nel vaccino possono perdurare e mutare nel corpo umano per anni, con conseguenze imprevedibili.
- Esiste una legge (210/92)che prevede il
risarcimento danni da vaccino...quindi lo stato ammette che vi possono essere danni !
- L'ultima sentenza del Tribunale di Rimini, in cui si evidenzia chiaramente il legame vaccino/autismo e con la quale il
MdS viene condannato al rimborso... Insieme a questa sentenza ve ne sono molte altre simili...es. quella di Napoli

Per non parlare della
Sanofi (casa farmaceutica) che ha recentemente cambiato il bugiardino inserendo tra gli effetti collaterali del farmaco tra le altre encefalopatie ed autismo...e senza sfiorare il caso Merck, sputtanato dai suoi stessi collaboratori per aver falsificato i dati sul vaccino della parotite, infatti ha manomesso i campioni di sangue con anticorpi di origine animale, ha venduto un vaccino che, in realtà, favorisce focolai di parotite e morbillo, e truffato i governi e i consumatori che hanno acquistato il vaccino, pensando fosse efficace al 95% quando in realtà non copriva. !
Alcune considerazioni di un genitore che si sta rendendo consapevole dei danni dei Vaccini
.
Tratto da: matrimonio.it


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Per ogni pediatra 400 bimbi in più «Non riusciamo ad assisterli tutti», troppi bambini facilmente malati….
Naso chiuso alla gola arrossata, per non parlare se sale qualche linea di febbre:  subito dal pediatra.
Meglio se specialista. Questo è uno dei motivi che sta mettendo in ginocchio i pediatri di famiglia alle prese con un numero di assistiti che a Milano negli ultimi anni è aumentato del 20-25 per cento e costretti a far fronte a un volume di richieste fra appuntamenti, telefonate e visite domiciliari a cui fan sempre più fatica a tenere il passo.
Una situazione che la stessa Società italiana pediatri definisce “di vera e propria emergenza”.
Questo perche' i bambini vaccinati sono sempre piu' immunodepressi !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ha senso rifiutare i vaccini ? Certamente SI !
Il barese
Dott. M. Montinari: montinari.m@libero.it (Oggi, solo il dott. M. Montinari ha in cura migliaia di pazienti oltre a 6.000 bambini, giovani e militari autistici, rovinati dai Vaccini, curati dal 1996 al 2014) e che è possibile individuare i soggetti più a rischio di malattie moderne prima di vaccinarli, anche se il metodo è un po' troppo costoso (300 euro ?), per estenderlo a tutta la popolazione infantile, quindi lo Stato "risparmia" andando alla cieca, sulla pelle dei bambini.
La Federazione del Comilva (comilva.org), sostiene che i vaccini costituiscono il tentativo inutile di evitare malattie estremamente improbabili, ottenendo un danno da vaccino estremamente probabile, almeno un'allergia in più di 1 su 3 soggetti. In oltre 20 anni di Movimento di rifiuto, nessuno delle loro migliaia di figli ha avuto alcuna malattia per le quali ci si vaccina, nemmeno il "probabile" tetano, mentre in 30 anni, sui soli giornali italiani si sono visti gli elenchi tanti morti ed altri gravemente ammalati da vaccino, oltre ai militari ammalati ed uccisi dai Vaccini !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccinazioni, nuovi rischi - Intervista al Dott. Roberto Gava - 13/04/2011
"Il danno dei vaccini è cumulativo ed è tanto maggiore quanto più numerosi sono i vaccini e tanto più è piccolo e immunologicamente immaturo il bambino"
Parla il medico diventato con i suoi libri uno dei punti di riferimento del fronte anti-vaccinazioni. La bilancia dei rischi ha superato quella dei benefici. Intanto anche il Nobel Luc Montagnier ci da ragione.

La correlazione fra vaccini e autismo

http://www.informasalus.it/it/articoli/vaccino-mpr-autismo-lancet.php?
“Tutta una balla”. Così hanno sentenziato, tirando un bel respiro di sollievo, al British Medical Journal (BMJ), una delle bibbie della scienza ufficiale, dopo la pubblicazione di una ricerca che sbugiarda uno dei principali studi anti-vaccinazioni: quello del medico Andrew Wakefield pubblicato nel 1998 su The Lancet. “Una frode deliberata”, ha scritto il BMJ su un suo editoriale, sentenziando che (di conseguenza?) “questo dovrebbe chiudere le porte a tutte le affermazioni su un legame tra vaccinazioni e autismo che ci sono state negli anni successivi”.

Eh sì, cari amici: contro il fronte del “no” ai vaccini è in atto una massiccia controffensiva da parte del Sistema.
“A fronte di un crescente movimento anti-vaccini è fondamentale rilanciarne la cultura vaccinale (sic !) in Italia”, gli ha fatto eco da noi in Italia il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) Enrico Geraci, ricordando che “i vaccini sono uno dei principali strumenti di sanità pubblica per il controllo delle malattie”.

Tant’è che il nuovo Piano Nazionale Vaccini (PNV) previsto per  il triennio 2010-2012 e presentato il mese scorso, non solo ha confermato l’intero calendario di vaccinazioni già in uso (dunque l’obbligo per difterite, tetano, poliomelite ed epatite B; poi pertosse ed emofilo disponibile nella formula esavalente; la consigliata trivalente per morbillo, rosolia e parotite: fanno già 13 vaccini - più i richiami - da somministrare nei primi anni di vita), non solo dicevamo ha confermato l’intero calendario di 13 vaccinazioni, ma ne ha raccomandate altre quattro. E cioè i vaccini per: varicella, meningococco C, pneumococco e l’appena sperimentato HPV, il papillomavirus destinato alle dodicenni italiane.

Saranno mica troppe 17 vaccinazioni
?
Su questo non sembra che il BMJ né l’ISS o il PNV (mamma mia quante sigle !) si siano posti qualche piccolo interrogativo.
E pazienza se tra le tante voci fuori coro si è aggiunta adesso persino quella di Luc Montagnier. Sì, proprio lui: il co-scopritore del virus dell’Aids, premio Nobel per la medicina 1983. “I vaccini andrebbero assunti solo dai soggetti davvero a rischio”, ha detto Montagnier, auspicando “terapie naturali antiossidanti prive di effetti collaterali” e “molto meno costose”. Frasi che ovviamente non sono riecheggiate su nessun quotidiano italiano.
Al contrario degli strilli sui  morti per l’influenza A (13 in tutt’Italia), tutti guarda caso con patologie gravissime già a loro carico

In Italia, se la critica si allarga, e se insieme ad essa cresce la consapevolezza sui rischi e sui danni da vaccino, il merito è anche delle voci che si sono levate in questi anni. Voci isolate, spesso oggetto di debunking se non di vere e proprie persecuzioni.
Voci, appunto, come quella di Roberto Gava, da anni paladino e punto di riferimento del fronte anti vaccinazioni. Medico, 54 anni, residente a Padova (“Ho lavorato 15 anni nell’Istituto di Medicina Clinica dell’università, dedicandomi alla ricerca in campo cardiovascolare”), Gava è specializzato in cardiologia, farmacologia clinica e tossicologia medica, ma anche in nuove tecniche terapeutiche tra cui l’agopuntura cinese e l’omeopatia classica.

Ha iniziato a occuparsi di vaccinazioni alla fine degli anni Novanta,  raccogliendo bibliografia e scrivendo il suo primo libro sull’argomento, “Le vaccinazioni pediatriche”, poi ampliato ad ogni nuova edizione e seguito da altri libri (“La Sindrome Influenzale”, “Vaccinare contro il Papillomavirus?”, “Vaccinare contro il Tetano?”, “L’influenza suina A/H1N1 e i pericoli della vaccinazione antinfluenzale”) che l’hanno fatto conoscere anche al di fuori dei confini del Veneto.
E’ inoltre autore di libri di farmacologia e di più di un centinaio di pubblicazioni scientifiche.
Recentemente, scrive articoli per un sito di informazione sanitaria (informasalus.it); in più, partecipa a conferenze e convegni, ultimo dei quali quello organizzato in febbraio 2010 a Campodarsego (Padova) dagli amici di Radio Gamma 5 e di Autismo Padova, “Vaccinazioni: parliamo di danni”, dove lo abbiamo ascoltato e intervistato. 

Che dice il dottor Gava ?
Fondamentalmente questo: non che le vaccinazioni siano di per se stesse pericolose, ma piuttosto che la bilancia rischi-benefici con gli anni si è rovesciata. “All’inizio i vantaggi ci sono stati. Non nego che l’abbattimento di malattie sia stato causato “anche” dalle campagne di vaccinazione, ma ora ?”, si domanda Gava.
E giù dati: il morbillo, l’antipolio che resiste, “nonostante dal 2002 l’Europa sia stata dichiarata polio-free”, il tetano pediatrico che “da trent’anni non presenta un caso di mortalità, uno solo, in Europa”. E ancora diagrammi, statistiche, il caso dell’epatite B di cui l’Italia ha fatto il primo obbligo mondiale “mentre in Francia è stato anche ritirato per presunti danni da sclerosi multipla, ma poi ricommercializzato”. E così via. “Verificate tutto quello che vi dico”, suggerisce Gava dal palco.
E, dopo un secondo di pausa, aggiunge: “… ma è tutto vero”.

Lei non ce l’ha totalmente con le vaccinazioni, ma con il loro farle a tappeto, indiscriminatamente. Giusto, dottor Gava ?
“Sì, le vaccinazioni pediatriche non sarebbero in se stesse pericolose se venissero seguiti alcuni accorgimenti.
Le vaccinazioni sono un atto medico vero e proprio e, come tutti i trattamenti sanitari, devono essere personalizzate. Oggi però si è optato per la somministrazione di massa a tutti i bambini, indipendentemente che siano nati a termine o prematuramente, che siano sani o in convalescenza o ancora portatori di qualche lieve malattia, che siano immunologicamente forti o deboli.
Anzi, più sono deboli e affetti da patologie croniche e più vengono vaccinati con la speranza di proteggerli dalle patologie infettive facilmente trasmissibili.
Forse le vaccinazioni di massa potevano anche andare bene quando se ne facevano poche per volta, come le 3 che si facevano fino al 1990, ma poi, credendo che i vaccini non facciano male ma senza aver mai indagato approfonditamente questo argomento, si è iniziato ad aggiungere vaccino a vaccino fino ad arrivare a somministrare 7-8 vaccini a neonati di 2-3 mesi e ripetendoli indiscriminatamente aggiungendo altri 5-6 vaccini quando il bambino ha da poco superato l’anno”.

Appunto: e il risultato qual è ?
“Il danno dei vaccini è cumulativo ed è tanto maggiore quanto più numerosi sono i vaccini e tanto più è piccolo e immunologicamente immaturo il bambino. Infatti, ogni vaccinazione induce una squilibrio e un indebolimento immunitario che ha un picco circa 10-12 giorni dalla vaccinazione.
Il vaccino, quindi non fortifica il sistema immunitario, ma lo indebolisce. Poi, col passare delle settimane, se il bambino ha una sufficiente capacità reattiva e se ha un assetto immunitario adeguato e una buona scorta di antiossidanti, riesce a superare l’evento critico e piano piano rinormalizza le sue difese. I bambini però che hanno un sistema immunitario troppo debole, o che sono immaturi o che sono portatori di una malattia direttamente correlata con il sistema immunitario, possono non riuscire a normalizzare lo squilibrio vaccino-indotto e allora svilupperanno una patologia nel loro specifico punto debole che sarà tanto più grave quanto più è grave il loro deficit”.

Non le abbiamo chiesto com’è che lei ha iniziato a occuparsi di vaccinazioni…?
“Perché mi ero accorto, visitando i bambini, che molti di loro avevano avuto degli evidenti peggioramenti o regressioni dopo le vaccinazioni infantili.
Così ho cominciato a raccogliere bibliografia e scrivere i primi libri. La loro pubblicazione mi ha fatto conoscere in molte regioni italiane e ho ricevuto molti inviti a partecipare a conferenze e convegni, anche perché non ci sono molti medici che hanno sviscerato il tema delle vaccinazioni e ce ne sono meno ancora che hanno affrontano in modo scientifico l’argomento”.

Lei prima parlava di “accorgimenti” da prendere: quali esattamente ?
“Prima di eseguire una vaccinazione dovremmo fare due cose: o sottoporre il bambino ad uno screening immunologico in modo da conoscere se il suo sistema immunitario è sufficientemente forte per sopportare la vaccinazione e se ha adeguate scorte di antiossidanti (specie il glutatione) oppure dovremmo attendere che il bambino cresca (almeno fino ai 2-3 anni) ed esprima clinicamente la sua forza o debolezza immunitaria”.
Sul numero di aprile 2010 abbiamo riportato i dati sulla sindrome autistica nel mondo occidentale: negli ultimi dieci anni è passata, da un caso su 1000 bambini a uno su 100-150. Il BMJ non sarà d’accordo, ma noi le chiediamo: è colpa, e se sì quanto, delle vaccinazioni ?
“La sindrome autistica è in netto aumento in tutto il mondo e sappiamo che la causa di questa crescita è multifattoriale. Esistono però numerosi studi che correlano questa crescita autistica sia alla presenza del mercurio nei vaccini, sia alle vaccinazioni pediatriche, sia in particolare a certe vaccinazioni, come quelle con virus vivi, in primis la vaccinazione antimorbillosa.
E’ vero che esistono anche studi scientifici che negano questa relazione, ma credo che oggi, se si vuole fare un’analisi seria di un qualsiasi problema sanitario, siano da scegliere solo studi scientifici condotti da ricercatori indipendenti dall’industria farmaceutica, perché sono numerosi i lavori che dimostrano che se l’industria farmaceutica è la committente di uno studio, ne influenza grandemente i risultati.
Infatti, un articolo pubblicato ancora nel 1998 dallo stesso BMJ ha concluso dicendo che nel condurre le loro "ricerche", di solito, i ricercatori sono finanziati dalle aziende farmaceutiche e questo fatto condiziona le conclusioni degli studi nel 90 per cento dei casi. Si pensi addirittura che un autorevole ricercatore greco, John Ioannidis, nel 2005 ha pubblicato un articolo in PloMedicine in cui ha affermato: ‘Occorre rassegnarsi all’idea che gli studi scientifici è più probabile che siano falsi piuttosto che veri’.
Questo la dice lunga”.

Come spiega il dato del Veneto che pur avendo tolto l'obbligatorietà continua ad avere percentuali del 94% di bambini vaccinati: disinformazione, propaganda ufficiale martellante o che altro ?
“La disinformazione è sicuramente un punto molto importante, ma a mio avviso sono più disinformati i medici, perché non sanno assolutamente nulla dei danni da vaccini, dato che ricevono informazioni scientifiche solo dagli informatori farmaceutici pagati dall’industria farmaceutica o da convegni o seminari organizzati da quest’ultima.
Molti medici poi, sia perché non sanno queste cose, sia per motivi medico-legali per i quali preferiscono non assumersi responsabilità, spingono verso le vaccinazioni (che a loro vengono anche adeguatamente retribuite) e per essere più sicuri che vengano accettate, spaventano i genitori con messaggi allarmistici: ‘Se non vaccinerete vostro figlio sarete responsabili nel caso gli capiti una malattia grave o che muoia’.
Oggi si è soliti far leva sulla paura, perché si sa che la paura scatena una reazione emotiva e la reazione emotiva non è controllata dal ragionamento. Chi fa leva sulla paura vuole che non si ragioni, perché è più facile pilotare i comportamenti di coloro che non ragionano e che, spinti dall’emotività e dalla fretta di dare una risposta alla loro angoscia, obbediscono alle direttive di chi detiene il potere e rassicura dicendo di avere il rimedio per controllare la paura: in questo caso la terapia proposta è quella di eseguire un gran numero di vaccinazioni”.

Lei non deve essere molto simpatico al sistema ufficiale: in questi anni ha mai ricevuto pressioni, minacce o altro ?
“Minacce concrete no. Solo il commento di alcuni medici che dicevano che io dovrei essere espulso dall’Ordine per ‘sovversione delle regole istituzionali’ ”.
Tornasse indietro, rifarebbe tutto quello che ha fatto o no ?

“Il mio carattere mi impedisce di fare diversamente. Per fare quello che faccio devo studiare la letteratura scientifica e scrivere i miei articoli e i libri di notte e durante i fine settimana, sacrificando tutto il mio tempo libero e un po’ anche la famiglia, ma io intendo la medicina come una missione e mi sento in dovere di fare questo, indipendentemente dal ritorno che posso avere. Il “grazie” di tanti genitori e la salute che vedo rimanere in moltissimi bambini non vaccinati, o che vedo piano piano ritornare in molti bambini danneggiati dai vaccini, mi ripaga abbondantemente”.
By Furio Stella - Fonte: EfferveScienza


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MALATTIE GENETICHE dai VACCINI, per le MUTAZIONI genetiche che essi inducono !
AMAUROSI CONGENITA di LEBER - Una speranza dalla terapia genica
Una sperimentazione su dodici pazienti, tra cui cinque italiani, ha dato risultati promettenti. Lo studio sul Lancet
La terapia genica potrebbe migliorare le condizioni di chi è affetto da amaurosi congenita di Leber (Lca), una malattia ereditaria progressiva che porta alla cecità. È accaduto a cinque bambini a cui è stata iniettata la copia corretta del gene responsabile della loro malattia.
Lo studio, pubblicato sul Lancet e condotto dall'Università della Pennsylvania, dal Children's Hospital di Philadelphia e dal Telethon Institute of Genetics and Medicine (Tigem), ha visto coinvolti anche cinque pazienti italiani e alcuni medici della Seconda Università di Napoli.

Nel trial clinico sono state incluse 12 persone di età compresa tra gli 8 e i 44 anni, tutte affette dalla amaurosi congenita di Leber (Lca) di tipo2. La malattia, che provoca il danneggiamento dei fotorecettori presenti sulla retina, è causata da una mutazione nel gene RPE65. Ogni paziente ha ricevuto un'iniezione del gene non mutato direttamente dentro la  retina dell'occhio con minor capacità visiva.

A sole due settimane dal trattamento, tutti i pazienti hanno riportato un leggero miglioramento della vista, anche se i bambini hanno ottenuto risultati migliori rispetto agli adulti (qui il link ai video che mostra i pazienti alle prese con un percorso a ostacoli in condizioni di scarsa illuminazione). Questo risultato ha portato i ricercatori a concludere che il miglioramento della vista sia dipendente dall'età e che un intervento precoce, oltre a limitare il progredire della malattia, consenta un recupero maggiore.

Nessuno dei pazienti è riuscito a recuperare completamente la capacità visiva, ma la metà di loro ha migliorato il proprio stato tanto da non essere più classificati come legalmente ciechi (cioè con una capacità visiva inferiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell'occhio migliore), senza tra l’altro manifestare effetti secondari indesiderati. Attraverso la misura della costrizione della pupilla, inoltre, si è visto che l'occhio trattato cattura più luce rispetto all'altro. Infine, se prima del trattamento nove dei pazienti presentavano nistagmo - il movimento oscillatorio involontario dei globi oculari, molto comune nella malattia - dopo la terapia in sette di loro il fenomeno è notevolmente diminuito.
“Continueremo a seguire i pazienti per capire gli effetti del trattamento sulla progressione della malattia” ha spiegato Albert Maguire dell'Istituto di Oftalmologia della Pennsylvania, “e cercheremo di capire se anche altri stati patologici della retina possono essere migliorati con questo tipo di terapia genica”. (s.l.)

Riferimenti: The Lancet DOI:10.1016/S0140-6736(09)61836-5

Altra malattia genetica:
La sindrome di Tourette è una malattia neuropsichiatrica congenita che colpisce soprattutto i bambini in età scolare e di solito regredisce con la crescita. Si manifesta nel tempo con tic improvvisi motori o vocali spesso incontrollabili (ammiccamento della palpebra, scuotimento della testa, raschiamenti della gola, grugniti o fischi, uso di frasi oscene) ed è causa di forte imbarazzo o sofferenza per i soggetti affetti. Al momento non esiste una cura per questa patologia e le terapie farmacologiche in uso non sono ugualmente efficaci per tutti i pazienti. In alcuni casi vengono usati anche la psicoterapia o l’Habit Reversal Training, una tecnica usata per insegnare nuovi comportamenti da ripetere prima dell'arrivo di un tic.
Tratto da: as.galileonet.it

Commento NdR: come continuiamo a ripetere, i Vaccini producendo mutazioni genetiche per l'introduzione nei corpi umani di virus eterologhi (proteine complesse a DNA), non fanno e faranno altro che aumentare le malattie genetiche che i genitori VACCINATI trasmettono ai loro figli o nipoti, anche se sono portatori sani della mutazione....per cui vaccinando le popolazioni, nei bambini e negli adulti, si assistera' ad un immenso incremento delle piu' disparate malattie, perche' le possibilita' di mutazioni indotte sono INFINITE !
vedi per esempio: Influenza Suina

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Sono poco meno di 180.000 gli alunni con disabilità
Lo segnalano fonti ministeriali, in riferimento al prossimo anno scolastico 2009-2010. E questo, a fronte degli oltre 90.000 docenti di sostegno, fa pensare che il rapporto medio nazionale di un posto ogni due alunni certificati sarà pienamente rispettato.
A questo punto - secondo la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) - serve battersi sempre più per la presa in carico degli alunni con disabilità da parte di tutti i docenti curricolari 11.955 nella scuola dell'infanzia (materna), 60.765 in quella primaria (elementari), 53.000 nella secondaria di primo grado (medie), 44.711 in quella di secondo grado (superiori): a ieri erano in totale 170.431 gli alunni con disabilità iscritti all'anno scolastico 2009-2010 - secondo quanto riferitoci da fonti ministeriali - ai quali presumibilmente se ne aggiungeranno altri 5-6.000, arrivando a un numero totale di circa 176.000.

Commento NdR: questo significa che quel numero deve essere per lo meno e come minimo raddoppiato, perche’ vi sono altri tipi di disabili che NON frequentano la scuola e sono quelli che NON possono imparare per incapacita’ cognitiva e quelli che non possono  recarsi a scuola perche’ a letto immobili ecc.
Per cui come potete osservare vi e’ un’enorme esercito di bambini e giovani disabili frutto di: traumi da incidente, danni da vaccini e da farmaci.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ingrediente comune dei vaccini implicato, in un articolo NEJM, come causa di tipo grave di malattia renale - 09 Mar. 2012
 Giugno, 2011 - Il New England Journal of Medicine ha pubblicato un articolo intitolato "nefropatia prima infanzia membranosa causa cationico albumina di siero bovino" [1] che ha recentemente attirato la mia attenzione.
Vale a dire, perché ammette l'associazione plausibile tra circolante cationico bovino (mucca) albumina sierica (BSA, un
comune ingrediente vaccinico ) ed una malattia renale molto difficile da trattare, chiamata nefropatia membranosa idiopatica (IMN).
Gli scettici spesso richiedono articoli peer-reviewed che sostengano il fatto che i vaccini causano danni fisici. Spesso, mentre noi sappiamo ciò che vediamo davanti a noi, come "scientifico" la prova è quasi inesistente a causa della mancanza di motivazione da parte dei ricercatori ad esplorare le associazioni probabili e possibili.
Bene, qui in una delle più autorevoli riviste mediche del mondo, si trova qualche informazione molto interessante, ed è stato condotto da due nefrologi di fama.
Dr. Giuseppe Remuzzi è un esperto nel campo del traffico di proteine all'interno del rene, ed il Dr. Pierre Ronco che è un nefrologo noto e molto rispettato.
In primo luogo, vorrei spiegare che cosa sono la sindrome nefrosica e la nefropatia membranosa.
La sindrome nefrosica è una condizione in cui i reni perdita di grandi quantità di proteine nelle urine ed è definito in modo dettagliato QUI. Il termine descrive solo una condizione clinica, che può avere
cause diverse.
Questo articolo discute una causa chiamata nefropatia membranosa.
Il rene è composto da milioni di microscopici filtri che puliscono il sangue. Questo è uno schema di uno di questi filtri.

                                                  Rappresentazione schematica di glomerulo normali (rene filtro)

Circa un quarto del sangue, lasciando il cuore va ai reni, che filtrano 140 - 180 litri di sangue al giorno.
Nel campo della salute, i reni servono per conservare l'albumina e proteine e come filtro per l'acqua in eccesso, tossine e minerali.
I filtri sono costituiti da membrane che vengono caricati negativamente e quindi respingono molecole caricate negativamente, come le proprie proteine.

Ecco una foto al microscopio elettronico di una membrana capillare glomerulare normale, la cosa che funge da filtro per il sangue.
Si tratta di un close-up fotografia dello schema dall'alto.

                                         Foto ad alta potenza microscopio elettronico del normale filtro a membrana

Segue una foto simile di una membrana che contiene depositi di anticorpi collegati sieroalbumina bovina intrappolati nella membrana -. Come in nefropatia membranosa (MN)

                         Foto ad alta potenza microscopio elettronico del malato filtro a membrana con depositi di BSA-antiBSA

Ora dovrebbe essere chiaro perché questo crea disfunzioni e perdite del filtro.
Poiché il siero albumina bovina cationico ha una carica positiva, sarà più difficile per la membrana di impedire efficacemente la proteina durante il processo di filtrazione.
E ... quando il albumina di siero bovino è collegata ad un anticorpo, il complesso può depositare nella membrana del rene.
Questo porta ad infiammazione e rottura della barriera membrana filtrante, permettendo così di perdere importanti proteine corporee, fattori della coagulazione, immunoglobuline, ecc, che di norma dovrebbero essere trattenuti nel processo di filtrazione selettiva.
Alcune malattie che sono "nefrosica" includono nefropatia membranosa idiopatica (IMN), nefropatia minimo cambiamento (MCN, più comune nei bambini), e glomerulosclerosi focale e segmentale (GSFS, seconda più comune nei bambini).
Proteino-disperdente nefropatie come queste creano diversi altri problemi nel corpo, vale a dire la pressione sanguigna alta, colesterolo alto e l'insufficienza renale. Essi possono anche portare a disturbi della coagulazione dalla perdita di antitrombina, infezioni a causa della perdita di importanti immunoglobuline, e carenza di vitamina D a causa della perdita di vitamina D, proteine di legame, tra le altre cose.

Mentre la letteratura medica considera prognosi per IMN sia relativamente buono negli adulti, i nefrologi sono ben consapevoli del fatto che un terzo di casi porta alla progressiva dialisi nonostante il trattamento aggressivo. I medici sono consapevoli degli effetti collaterali potenzialmente devastanti del trattamento farmacologico, che consiste in dosi molto elevate di corticosteroidi e farmaci immunosoppressori come la ciclofosfamide o clorambucile, prescritti per mesi.
E' sicuro dire che una volta che questi farmaci sono utilizzati, il paziente non sarà più lo stesso, salvo una valida alternativa miracolosa o aggressiva con intervento nutrizionale e disintossicazione.
Aterosclerosi, il cancro e il diabete sono tra i più comuni effetti indesiderati di questi farmaci. Infezioni life-threatening possono accadere.
(NdR: un inciso:
Aumenta il diabete in età pediatrica nei bambini vaccinati – 25/09/2012
E' allarme in Italia per l'aumento costante di casi di diabete mellito, il più diffuso nei bambini. I casi in Italia aumentano del 3,6 per cento ogni anno e nella fascia 0-14 anni questa forma di diabete colpisce 12,26 bimbi ogni 100mila abitanti.
Sete, urinazione frequente, dimagrimento, sono campanelli d'allarme potentissimi e che non andrebbero sottovalutati. Per diagnosticare il diabete basta una semplicissima puntura con uno stick che misura il valore glicemico.
La situazione italiana è stata analizzata durante un incontro della Federazione diabete Emilia Romagna al Festival della salute in corso a Pietrasanta.
Gli esperti hanno parlato di "un'emergenza nell'emergenza", come ha spiegato durante l'incontro la dottoressa Sonia Toni, responsabile del Centro regionale per il diabete in età evolutiva dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze.
"Sono tantissimi anche i bambini immigrati affetti da questa malattia - ha spiegato la professoressa -. L'11 per cento del totale di quelli seguiti dalla Società italiana di endocrinologia e diabetologia pediatrica, è per la maggior parte di origine africana: per loro l'accesso ad una diagnosi tempestiva è più difficile che mai".

Nefropatia membranosa idiopatica (IMN) nei bambini è un meno noto entità e certamente molto più di un PROBLEMA, "glomerulopatia IMN è un raro caso ma grave in pediatria. A lungo termine prognosi è riservata perché circa il 50% dei pazienti può avere evidenza di malattia renale progressiva ". [2]

Mentre gran parte del modo in cui trattiamo i bambini si basa su esperienza nel trattamento di adulti, il trattamento non è sempre parallelo in effetti il successo o laterale. Superiore all'80% della nefropatia membranosa negli adulti è IDIOPATICA, e la migliore forma di trattamento è controverso. Il trattamento è sempre Touch and go, e molto snervante per il medico e paziente. Non pensiamo che questo grado di malattia idiopatica sia molto elevato, dato che idiopatica significa che i medici non potranno mai determinare la causa ?

Nefropatia membranosa idiopatica (IMN), e' l'argomento di questo articolo, essa è più comune tra gli adulti, e mentre relativamente rara nei bambini, ma può essere in aumento. Quando i bambini presenti con sindrome nefrosica, sono inizialmente trattati con un 28-giorni di corso di steroidi. Se non rispondono a tale trattamento, subiscono una biopsia renale. La letteratura in Nefrologia suggerisce che la patologia sottostante di nefropatia infantile sta cambiando ed è diventata resistente più gravi e steroidi. [3]

L'articolo si concentra su NEJM, in i 4 bambini e 11 adulti su 50 casi membranose che avevano alti livelli di anticorpi circolanti anti-siero albumina bovina (anti-BSA). Questi pazienti avevano anche livelli elevati di circolazione BSA.
Così, di tutti i casi esaminati, il 30% aveva patologica che implicava una proteina vacca come causale, e nessuno di loro è risultato positivo per allergia al latte.
Mentre continuate a leggere, prendete in considerazione quando e dove i bambini potrebbero incontrare BSA.
L'articolo viene descritto come "pazienti con nefropatia membranosa infanzia hanno entrambi circolano cationici bovina anticorpi sierici di albumina sierica bovina e anti-albumina. Albumina di siero bovino è presente in depositi immuni, suggerendo che cationico albumina di siero bovino è patogeno attraverso il legame alla parete glomerulare anionico capillare e formazione in situ di immunocomplessi, come mostrato in modelli sperimentali".

L'anno scorso ho scritto una piuttosto lunga e completamente referenziata TOME dove ho suggerito che se i medici cominciassero a cercare la causa della malattia renale "idiopatica", avrebbero scoperto stimoli facilmente identificabili, e tra loro ci saranno i vaccini. Qui, gli autori convalidare questo suggerimento:
"E 'probabile che un numero crescente di casi di "idiopatica" nefropatia membranosa saranno riclassificate come secondari antigeni nonglomerular una volta vengono identificati. "
E mentre essi implicano latte vaccino alimentare come uno stimolo possibile, in ultima analisi, stringere in una dichiarazione poco alla fine, dire ... "Anche se ulteriori studi epidemiologici sono necessari, l'assorbimento della dieta modificata albumina sierica bovina e la falsa immunizzazione (vaccinazione) contro la sieroalbumina bovina deve essere considerato una potenziale causa di nefropatia membranosa nei bambini piccoli e deve indurre a ricercare per albumina sierica bovina in depositi immuni".

Perché suggerire una fonte dietetica di BSA come causa di "immunizzazione", quando un problema chiave è che la maggior parte dei vaccini hanno BSA nel processo produttivo e il prodotto finale ?
Così questi bambini sviluppando anticorpi dalla BSA nei vaccini, o nel latte? Quale pensi che definisce una situazione migliore per la reattività - ingestione o iniezione ? Si consideri che lo  SQUALENE e olio minerale avere effetti terapeutici in caso di ingestione, ma sono abbastanza infiammanti dopo l'iniezione. L'olio minerale è stato messo nei vaccini in passato e in seguito rimosso per causare ulcerazioni e ascessi sterili.
Lo Squalene sta sviluppando una brutta reputazione oggi, quando utilizzato come adiuvante . adiuvanti, quali alluminio e squalene vengono aggiunti vaccini determinano specificamente la risposta infiammatoria.
Trovo questa discussione molto interessante in vista di ciò che non pratica la vaccinazione contro medici e genitori favorire - sia evitando l'allattamento al seno e le vaccinazioni. Nella discussione del latte, gli autori affermano:
- "Nei bambini, il latte di mucca è una fonte importante di albumina di siero bovino. "
- "anticorpi IgG proteine del latte vaccino sono presenti in quasi tutti i neonati esposti al latte di mucca e sono stati considerata fisiologica ".
- "anticorpi sierici anti-albumina bovina diretti ad altre regioni di siero bovino,
- albumina sono stati identificati in artrite reumatoide e sclerosi multipla, dove reazione incrociata con collagene e proteina basica della mielina, rispettivamente".

Nefropatia membranosa idiopatica è stata riportata anche ALTROVE essere correlato alla lavorazione di latte di mucca.
A questo punto si può dire, "Ma dicono che queste proteine sono presenti in tutti i neonati esposti al latte di mucca e così come si può implicare il latte di mucca ?" È a causa di quello che dicono poi che dobbiamo considerare il latte di mucca, insieme con la vaccinazione come fattori di potenziamento.
"Nel loro insieme, queste osservazioni suggeriscono che almeno altri due fattori sono necessari per sviluppare nefropatia membranosa: il primo è la proprietà fisico-chimiche e la quantità di antigene circolante, il secondo è la predominanza del T-helper di tipo 2 (Th2) risposta immunitaria".

La risposta immunitaria Th2 è quello che il sistema immunitario viene rovinato dopo la vaccinazione. Questa è conoscenza comune nella letteratura immunologia / vaccino. [4]
"Tale riprogrammazione, di concerto con l'effetto Th2-polarizzante di fosfato di alluminio, inumidire protettivo dell'immunità cellulare in generale , " LINK QUI e pensato dai vaccinatori non essere affatto un problema.
Molti studi sono stati condotti in animali da esperimento in cui la nefropatia membranosa è volutamente indotta iniettando cationizzata albumina di siero bovino per via endovenosa .
"nefropatia membranosa sviluppata solo negli animali che sono state date chimicamente modificati cationizzata sieroalbumina bovina per via endovenosa dopo immunizzazione con cationico albumina di siero bovino. "... non somministrando a loro.
Che questa affermazione dice, è che nefropatia membranosa sviluppato negli animali iniettati con albumina sierica bovina, l'albumina stessa che è in presente in molti vaccini.
"nefropatia membranosa è caratterizzato da una predominante risposta immunitaria Th2 "... la stessa risposta immunitaria che i vaccini suscitano.
Gli autori devono essere consapevoli che hanno colpito su un argomento molto delicato poiché implica " l'immunizzazione "nel corpo dell'articolo, ma concludo dicendo semplicemente,
"Se il siero albumina bovina viene rilevato [in campioni di biopsia renale], eliminando dalla dieta potrebbe essere utile . "

Prima di tutto, mi sembra un po 'tardi per eliminare albumina bovina dalla dieta dei bambini dopo che hanno sviluppato una devastante malattia renale, non è vero ? Se si prende questo articolo NEJM al valore nominale, si può sostenere la convinzione che il latte di vacca, soprattutto il latte vaccino pastorizzato che è una sostanza nutritiva completamente diversa rispetto al latte crudo di vacca - non è buon cibo per gli esseri umani e rafforza il fatto che i bambini dovrebbero essere allattati al seno ogni volta che cio' e' possibile. Inoltre, le madri non dovrebbero accettare il dogma che la "formula" è altrettanto buona per i loro bambini che il latte materno e che i bambini svezzati hanno bisogno del latte di mucca pastorizzato, al fine di essere sani.
I Vitelli hanno bisogno del latte di mucca. Se avete qualche dubbio a vantaggio del latte materno per i neonati umani e bambini, leggere "Allattamento al seno, manca il quadro generale."

Gli autori dell'articolo nel NEJM non dicono che l'eliminazione di iniezione diretta di albumina sierica bovina può essere utile nel prevenire il bambino o adulto suscettibili di sviluppare malattie renali.
Il seguente elenco di BSA contenuto nei vaccini puo' gettare i bambini o gli adulti su dialisi e/o un trapianto di rene e richiederà la soppressione del sistema immunitario da farmaci, in entrambi i modi.

Questi i vaccini incriminati:
MMRV (ProQuad) - morbillo, parotite, rosolia, varicella
MMR (MMR-II),
epatite A (VAQTA)
pneumococco (Pneumovax) - polmonite pneumococcica
Rabbia (Rab vert) - rabbia
TD (Decavac) - tetano, difterite
Encefalite giapponese (IXIARO )
Tdap (Boostrix) - tetano, difterite, pertosse
Varicella (Varivax) - varicella
zoster (Zostavax) - scandole
Hib (Pentacel)
DTaP-IPV-epatite B (Pediarix) - indicato come avente "proteine
​​bovine"

Così io lo dico ... in un'epoca in cui le malattie renali "idiopatica" e devastanti si verificano nei bambini, si potrebbe prendere in considerazione la salute dei reni dei vostri figli prima di vaccinarli.
Dato che la glomerulonefrite è una malattia relativamente bassa incidenza, non ci vorrà un miracolo per ottenere uno studio abbastanza grande per rilevare la differenza tra i bambini vaccinati e non vaccinati, ma sappiamo che non accadrà in tempi brevi.
Nel frattempo, le raccomandazioni per le vaccinazioni infantili potrebbero prendere in considerazione l'esito nel vostro bambino come part-e-pacco per "il bene" della società.

Mentre i ricercatori a volte inciampano su ingredienti del vaccino e accidentalmente mostrano nesso di causalità nella malattia renale infantile, la causa per la forma più comune di sindrome nefrosica dell'infanzia, minimal-cambiamento malattia (prevalenza 15 per 100K, che colpisce soprattutto bambini sotto i 10 anni), rimane sconosciuto.
L'US Department of Health and Human Services / NIH dice:
"La condizione più comunemente associata con la sindrome nefrosica è la malattia infantile minimo cambiamento. I medici non sanno che cosa lo causa. " LINK QUI

Oggi vi abbiamo dimostrato che un meno comune forma di sindrome nefrosica potrebbe essere causato da un comune ingrediente dei vaccini - sieroalbumina bovina.
Quanto minimo cambiamento sindrome nefrosica è causata da ingredienti del vaccino ? Non lo sappiamo.
Medici sanno solo dare ai bambini gli steroidi per sopprimere i sintomi, non sapendo mai quale sia la causa era, e sembrano fin troppo comodo in etichettatura "idiopatica".
Per ora, i genitori devono fare affidamento sul loro buon senso e buon senso.

Riferimenti
[1] Debiec, H. et al., 2011, nefropatia membranosa infanzia causa cationico sieroalbumina bovina, "NEJM. 2 Giugno, 364 (22) :2101-10.
[2] Chen, A. et al, 2007, ". nefropatia membranosa idiopatica nei pazienti pediatrici. presentazione, la risposta alla terapia, e risultati a lungo termine" BMC Nefrologia, 8 : 11
[3] Filler, G. et al, 2003, "C'è davvero un aumento non-minimal sindrome nefrosica cambiamento nei bambini?" Am J Kidney Dis, dicembre, 42 (6) :1107-13..
[4 ] White GU, et al., 2012. "Un approccio basato sulla genomica alla valutazione della sicurezza dei vaccini e l'immunogenicità nei bambini." 27 febbraio, 30 (10) PMID 22230586
By Suzanne Humphries, MD

Il Doct. Suzanne Humphries è un medico convenzionale educata anche fuori del paradigma allopatico.
Ha pienamente e partecipato e con successo, al sistema convenzionale per 19 anni, per conoscere di prima mano, come questo approccio fallisce nei pazienti e crea nuovi tempi di malattia.
Prima della facoltà di medicina, ella ha conseguito una laurea in fisica presso la Rutgers University.
Dopo due anni come capo tecnico in un laboratorio di ricerca biochimica, andò a scuola di medicina, laureandosi da Temple University School of Medicine nel 1993. Ha poi studiato medicina interna nel Bronx, NY, dove ha completato in tre anni la sua pratica medica.
A questo punto, il dottor Humphries è diventato più consapevole dei fallimenti della medicina delle cure primarie, osservando che i medici sono in gran parte formati per prescrivere farmaci e dare la caccia alla malattia.
Nonostante questo approccio allopatico, i pazienti continuano a peggiorare, richiedendo sempre più farmaci ed, infine sviluppano malattie degenerative.
Non volendo essere coinvolta nella generazione di malati cronici, ha scelto di lavorare presso l'altra estremità del continuum allopatico ed ha completato una borsa di studio in Nefrologia. Dopo 14 anni di pratica della medicina allopatica renale, la sua prospettiva sul successo globale del paradigma allopatico ha sviluppato e maturato il suo fallimento.
Lei considera la medicina allopatica come un overused sistema che, quando implementati come trattamento di prima linea in-the-board per le malattie lievi e sintomi, serve per lo più solo a guidare malattie croniche più profonde e più serie nel paziente.

Dr. Humphries ha ri-dedicato la sua vita come medico. Recentemente ha superato medicina ufficiale, e sta utilizzando mezzi non tossici per contribuire a ripristinare la salute in coloro che cercano il suo aiuto.
L'omeopatia, nutrizione, micronutrienti, e la disintossicazione sono tra le modalità che implementa.
Il Dr. Humphries è nel consiglio di amministrazione del Consiglio Medico Internazionale per le vaccinazioni. Vive nel Maine, USA.
Tratto da: http://www.vaccinationcouncil.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il problema dei DANNI dei vaccini e' molto complesso.
NON si tratta di eliminare solo il mercurio o l'alluminio nei vaccini, ma e' il principio stesso dei vaccini che e' una FALSITA' biologica, perche'a teoria degli anticorpi e' da rivedere.

Esempio: il 30 % dei vaccinati NON produce anticorpi, perche' ? perche' sono piu' sani degli altri; il loro sistema immunitario NON permette che il vaccino a virus, che NON contiene un essere vivente (micro organismo) come affermano le autorita' in-sanitarie per spaventare il popolo che ignora questi fatti,  bensi' essi sono Proteine a DNA eterologhe, estranee, provenienti da animali, quindi altamente tossiche, vengano in contatto con il citoplasma cellulare, perche queste proteine a DNA tossiche vengono subito isolate e "parcheggiate" nelle parti grasse dei tessuti del connettivo e possono rimanere con il loro carico di virulenza tossica per decenni ed esplodere in uno stato febbrile a distanza nel tempo !

Negli altri soggetti (70%) nei quali si formano anticorpi, sono soggetti MENO sani, dei primi, le proteine a DNA tossiche, dette Virus (in un vaccino si introducono con l'iniezione che bypassa tutte le difese corporee perche iniettata nei tessuti e quindi anche nel sangue, circa 1.500.000 di proteine a DNA - virus - con il loro carico di tossicita' e di pericolosita), entrano nel citoplasma cellulare perche' il DNA nucleico e mitocondriale, da ordini affiche' queste proteine virali a DNA, vengano riconosciute e decodificate, ma cio' e' altamente pericoloso perche' in questa modalita' si modifica facilmente il DNA mitocondriale, mettendo sotto stress ossidativo le cellule infettate le quali iniziano a malfunzionare, la sintesi delle proteine ed il ciclo di Krebs, ed anche la catena del sistema enzimatico si alterano producendo i danni, lievi, medi, od gravi a seconda delle reazioni cellulari, tissutali ed organiche (sistema endocrino ed immunitario in primis), con tutte le conseguenze del caso.

In piu' le mutazioni mitocondriali anche se latenti e non somatizzate, per esempio dai genitori, possono comunque essere "regalate" ai figli od ai nipoti, indebolendo immunitariamente di generazione in generazione tutti coloro che si vaccinano !
Ecco perche' da 40 anni - siamo ormai alla 3° generazione di vaccinati figli di vaccinati - si vedono gli effetti: Aumento di malattie rare nei nuovi nati, allergie, asma, autismo, distrofie, leucemie, sclerosi, malattie gastrointesinali, sids, cancri, bimbi down,  ecc. ecc.
E di cio' dobbiamo ringraziare Big Pharma + i vari ministeri della sanita', Iss, ordini dei medici, medici vaccinatori, "collusi" - per potere, o denaro o ideologie false, ed insegnate dai "baroni" al servizio ideologico con  Big Pharma !


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccine Doctor Given at Least $ 30 Million Dollars to Push Vaccines
Dr. Paul Offit of the Children’s Hospital of Philadelphia earned at least $ 29 million as part of a $ 182-million sale by the hospital of its worldwide royalty interest in the Merck Rotateq vaccine. The amount of income distributed to Offit could be as high as $ 46 million. Offit has refused to say how much he made from the vaccine.
The high price placed on the patents raises concerns over Offit’s use of his former position on the CDC’s Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP) to help create the market for rotavirus vaccine -- effectively, to vote himself rich.
Offit’s claim to a share of the profits from Rotateq revenues is based on his role as a listed inventor on the cluster of patents that protect Merck’s vaccine. Paul Offit had a great personal interest in Rotateq’s commercial success, and more than any other individual in the world he found himself in a position to directly influence that success.
Unlike most other patented products, the market for mandated childhood vaccines is created by the recommendation of an appointed body, ACIP. From 1998 to 2003, Offit served as a member of ACIP.Sources: Age of Autism February 16, 2009

Dr. Mercola's Comments:
If you want to read a fascinating expose of this doctor read the recent Philadelphia Magazine expose on him.
Dr. Paul Offit, or as he is also known Paul “For Profit” Offit, is a fairly well-known and frequent commentator in favor of vaccinations who dismisses many vaccine risks and promotes vaccine mandates. But he is not just a doctor who believes that vaccinations save lives. Far from it.
Dr. Offit is also a listed inventor on a cluster of patents that protect Merck’s Rotateq vaccine and share the title “Rotavirus Reassortant Vaccine.” They include four granted U.S. patents - US5626851, US5750109, US6113910 and US6290968 - and two granted European patents - EP323708 and EP493575.
He is also the recipient of a $ 350,000 grant from Merck for the vaccine’s development, a consultant to Merck Pharmaceuticals and, the icing on the cake, previously served as a member of  The Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP).
ACIP is a 15-member panel of immunization experts, selected by the Secretary of the U.S. Department of Health and Human Services. They provide advice and guidelines to the Centers for Disease Control and Prevention (CDC) on vaccine-preventable diseases.
As a member of the ACIP from 1998 to 2003, Dr. Offit was involved in CDC recommendations about giving rotavirus vaccine to babies. He voted “yes” three times out of four on issues pertaining to the ACIP’s rotavirus use recommendation (including, voting for his own vaccine to be included in the immunization schedule).
To clarify, Dr. Offit voted for the FIRST Rotashield vaccine manufactured by Wyeth (monkey-human hybrid virus) approved by ACIP in 1998 to be given to all babies. He abstained from the vote in 1999 to recommend that Rotashield be removed from the market. He did not vote for the Merck Rotateq vaccine (cow-human hybrid virus) to be recommended for use in all babies -- he was prevented under ACIP/government rules from voting to recommend a product he had a personal financial stake in.
Now, as a result of Merck’s rotavirus vaccine being added to the CDC’s childhood vaccination schedule, the value of Dr. Offit’s stake in the vaccine has skyrocketed.

Why Isn’t This ILLEGAL ??
Though he has declined to say exactly how much he has gained personally, Age of Autism reports that Dr. Offit earned at least $ 29 million, and perhaps as much as $ 55 million, as part of a $ 182-million sale by the Children’s Hospital of Philadelphia of its worldwide royalty interest in the Merck Rotateq vaccine.
Of course, all of this begs the question, can someone’s vote on an “independent” safety board be trusted when there is $ 30 million at stake ? Would Dr. Offit, or anyone for that matter, truly be an unbiased voice of safety ? Or would they be swayed by this hidden motivation ?
It’s a rhetorical question but I think the answer speaks for itself. Especially when you consider that Dr. Offit is also the doctor who made the infamous and incomprehensible statement, “an infant can safely receive up to 10,000 vaccines at once.”

Always Look for Hidden Motivations
It is understandable that most people would like to believe the words of respected leaders in the health field. Unfortunately, doing so is often very naïve.
It’s not enough to look at the obvious credentials of your spokespeople, whether they’re pro- or anti- an issue or hold a prestigious degree. Today, you also have to consider the hidden motivations behind their recommendations. Where is their loyalty? Who pays for their lifestyle? Where is their money coming from?
It’s very sad to say, but some of the most trusted voices in defense of vaccine safety are nothing more than paid shills for the industry.
As CBS News reported last year, these include:
The American Academy of Pediatrics, to whom the vaccine industry gives millions for conferences, grants, medical education classes and even to help build their headquarters. Every Child By Two, a group that promotes early immunization for all children and admits they receive money from the vaccine industry -- but won’t say how much.
Dr. Paul Offit, who in addition to the monies described above holds in a $ 1.5-million research chair at Children's Hospital, funded by Merck.

Why You Should Stay Educated About Vaccine Issues
Clearly the above listed “trusted” health care groups cannot really be trusted for an unbiased opinion. Not while they are busy accepting untold amounts of money from the vaccine makers.
So, then, what other choice do you have but to seek out the truth for yourself ?
The good news is that there are still trustworthy sources of information out there, and one of the best is The National Vaccine Information Center (NVIC), the American vaccine safety watchdog. Exploring the information on this site, as well as on the many pages of Mercola.com, will help you to get educated.

The site was founded by vaccine-educated parents and is run by longtime vaccine safety and informed consent advocate Barbara Loe Fisher. To the best of my knowledge Dr. Offit has repeatedly refused to debate her in public. Likely he knows she would win that debate because he doesn’t have half a leg to stand on.
More parents are clearly opposed to the "mandatory" vaccine laws and understand that vaccinations are not the heavily promoted miracle cure-all that will keep their children from getting sick. Instead, they are seeing the truth: that vaccines carry the risk of serious side effects such as crippling neurological damage like autism and even death.
Let me be clear that I’m not anti-vaccine, but rather pro-vaccine safety.
I believe it is extremely important to have the right to choose - to be allowed to make informed consent decisions about what you want to inject into your child, and yourself, and when.
The current U.S. immunization schedule calls for children to get 48 doses of 14 vaccines by the time they’re just 6 years old.
By age 18, federal public health officials say they should have gotten a total of 69 doses of 16 vaccines from day of birth to age 18.

Public health officials have NEVER proven that it is indeed safe to inject this number and volume of vaccines into infants, children, pre-adolescents and teenagers. What's more, they cannot explain why, concurrent with an increasing number of vaccinations, there has been an explosion of neurological and immune system disorders in American children.
But perhaps more disclosures like the article above, where we learn that a key proponent of vaccine safety is being made rich off of his recommendations, will shed some light on why the U.S. vaccine schedule just keeps growing ever larger.
So please do the health of your children a favor. Seek out a knowledgeable health care practitioner who is aware of the conflict of interest surrounding public health policy, and chooses to make educated decisions based on solid information, and your child’s health and safety, rather than on the promise of a future payoff.

Related Links:
Vaccine-Autism Question Divides Parents, Scientists
Vaccine Studies: Under the Influence of Pharma
Big Pharma Ties Want to Shut Down Vaccine 'Conspiracy Theories
Tratto da:
http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2009/06/25/Vaccine-Doctor-Given-at-Least-30-Million-Dollars-to-Push-Vaccines.aspx

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Panorama del 13 /08/2002 - "Quel misterioso mal di Pelle"
Colpisce il 15% della popolazione in eta' pediatrica. Nel 50% dei bambini compare prima dei 2 anni:
Vaccinazioni obbligatorie + facoltative a 3 mesi + 6 mesi, l'esordio del male coincide dopo lo svezzamento (dai 6 mesi all'anno).
Nell'altro 50% dopo i 2 anni: Vaccinazioni a + 3 anni + 12 anni Il 20% mantiene il male anche da adulto !
L'articolo inizia: tutto comincio' a tre mesi......data della prima vaccinazione obbligatoria... e con i vaccini che ammalano tutti i ns bambini e per tutta la vita.....

Cosi' piccoli cosi vaccinati....cosi malati....
L'OMS - Rapporto sullo stato di salute dei bimbi: Asma, allergie, epilessie, disturbi neurologici ecc.., nelle nazioni occidentali malattie in costante e continuo aumento !
Esempio: Sessualità, ''un bimbo su tre (30%) a rischio per inquinamento da estrogeni'' 
Gli esperti: "Necessari controlli più estesi"
Allarme degli andrologi: si trovano nell'aria, nell'acqua, nel cibo e perfino nei saponi e nei cosmetici. Condizionano la differenziazione sessuale del feto e provocano anomalie genitali e infertilità

Italy - Roma, 22 set. - "Un bambino su tre nasce con anomalie all'apparato genitale, i maschi sviluppano tardi e le femmine, invece, in modo precoce". Colpa dell'inquinamento da estrogeni, che sta cambiando nell'uomo le funzionalità primarie". E' il grido di allarme lanciato nell'ambito del IV Congresso nazionale 'Progressi in andrologia', in corso a Villa San Giovanni (Rc), presso il Castello di Altafiumara.
"Il livello dell'inquinamento ambientale da estrogeni - spiega Andrea Ledda, del Dipartimento di Scienze biomediche dell'università di Chieti e direttore scientifico del congresso - è andato crescendo enormemente negli ultimi 30 anni in seguito a numerosi fattori".

"Gli estrogeni - continua Ledda - sono ovunque: aria, acqua, cibo, fiumi, perfino nelle plastiche, nei nastri adesivi da imballaggio, nei pavimenti di vinile e negli inchiostri. Arrivano nel corpo anche attraverso la pelle quando usiamo shampoo, saponi e cosmetici. Hanno la capacità di mimare gli ormoni naturali, inviano falsi messaggi al corpo, bloccano i ricettori ormonali, deragliano lo sviluppo. Minano la salute".

"Negli ultimi 20 anni la percentuale di bambini che nascono con i testicoli retratti, il cosiddetto criptorchidismo, è aumentata di quattro volte" sottolinea l'andrologo - Gli estrogeni bloccano la produzione del recettore L3 che si trova nelle cellule fetali-neonatali e che condiziona la differenziazione sessuale del feto. Inoltre interferiscono nella produzione del testosterone, fondamentale per la maturazione degli spermatozoi e per il mantenimento delle ghiandole che li producono".

Gli estrogeni sono per Ledda tra i principali responsabili dell'infertilità maschile, problema che, sottolinea l'esperto, "diventa sempre più importante": "Dagli anni '80 la natalità si è ridotta del 12%, e si è accertato un deterioramento della qualità seminale. Da qui l'aumentato ricorso alla procreazione medicalmente assistita".

"Numerosi studi sull'inquinamento da estrogeni vanno tutti nella stessa direzione - aggiunge Nicola Ilacqua, presidente del congresso - La loro presenza nell'ambiente e negli alimenti è associata a un incremento di alcuni tumori ormonodipendenti, come al seno e all'utero nella donna e al testicolo nell'uomo, alla ridotta fertilità, all'aumento della disfunzione erettile, alla pubertà precoce nelle ragazze e ritardata nei ragazzi".

"Gli stessi ormoni usati per accelerare lo sviluppo e l'accrescimento ponderale negli animali d'allevamento - spiega Ilacqua - si trasferiscono nell'uomo accelerando e sviluppando anomalie nell'apparato genitale maschile molto frequenti nei giovani che tendono all'obesità, in coloro che fanno una vita sedentaria e che hanno un'alimentazione priva di frutta e di verdura".

"E' il caso di parlare di allarme ambientale da estrogeni", conclude il presidente del congresso, sottolineando che "gli Enti preposti ricercano e controllano per lo più la presenza di tali sostanze a livello della filiera delle carni o del latte, trascurando totalmente gli alimenti non animali, i prodotti cosmetici e quelli per l'igiene personale, l'ambiente e soprattutto le acque".
Tratto da: http://www.adnkronos.com

Commento NdR: Altro che estrogeni....-anche se sono ovviamente corresponsabili - nelle popolazioni super vaccinate (specie quelle occidentali) questi sono i risultati che si ottengono....in quanto i vaccini indeboliscono il sistema immunitario di generazione in generazione e creano mutazioni genetiche; la prova ? l'inquinamento ambientale sta calando nei paesi occidentali (meno piombo ecc., nell'aria) eppure le malattie  croniche come asma, allergie, disturbi neurologici, verbali, sensoriali, cognitivi, epilessie, autismo, ritardi nello sviluppo, bimbi down, distrofie, sclerosi, leucemie, cancri, malattie gastroenteriche, rare e genetiche, malformazioni ecc., sono in continuo aumento !!

I genitori di questi bambini sempre piu' malati sono stati a loro volta vaccinati ed hanno subito mutazioni genetiche occulte che trasmettono ai loro figli; siamo alla 3° generazione di vaccinati...e sara' sempre piu'  peggio...!
Le multinazionali dei vaccini sono riuscite nel loro intento: creare il mercato dei malati, che aumenta di generazione in generazione, purche' si continui a vaccinare......i bambini !
Genitori, svegliatevi dalla vostra ignoranza e rifiutate di vaccinarvi e di vaccinare i vs. figli  !
E' in vendita il libro del dott. M. Montinari, Medico-Chirurgo della Polizia di Stato di Firenze Specialista in Chirurgia Pediatrica - Specialista in Chirurgia d’Urgenza e P.S. - Iscritto Albo CTU Tribunale Civile e Penale di Bari (n°582):
montinari.m@libero.it
Il dott. M. Montinari ha fino ad oggi in cura oltre 3.500 pazienti fra cui oltre 1100 malati di autismo, da Vaccino.
I titoli dei suoi libri sono: : "AUTISMO, nuove terapie per migliorare e guarire"  +  Educazione alla Salute, parliamo di sostanze Stupefacenti ed alcool, ediz. Marianna.
Il primo libro contiene le sue ricerche  (su circa 800 pazienti)  indicano la responsabilita' delle Vaccinazioni come causa della malattia (Autismo).... 230 pagine di documentazione medico Scientifica qualificata. 
Una traccia da seguire per medici, ricercatori e genitori che non hanno perso la speranza di vedere guarire o stare molto meglio i loro figli autistici...  
Tutti i dati scientifici, le diete, le alternative agli antibiotici e le terapie di supporto, fisiologiche, linguistiche, psicologico e senso motorio con l'indirizzario di terapeuti ed associazioni a cui rivolgersi. -  editore Macroedizioni

"La Nazione" 14.03.2001
VACCINI FANNO AMMALARE i BAMBINI  - vedi: Bimbi piu' malati con i Vaccini
SARTEANO - Nel 1995 al momento della nascita, il bambino V.F. di Sarteano, viene sottoposto alle vaccinazioni obbligatorie, in particolare gli viene inoculato il vaccino per l'epatite B e successivamente quello per la polio Sabin. Alla fine dei trattamenti il piccolo comincia a manifestare gravi problemi respiratori, convulsioni, perdita della parola e incertezza nella deambulazione.
L'elenco dei Lesi da Vaccino e' molto lungo; questo caso e' citato solo come esempio !
Ogni giorno un bambino si ammala ed ogni mese un'altro muore per i Danni dei Vaccini e i mass media tengono tutto sotto silenzio.....

Consulenze e perizie per danni da vaccino dott.  M. Montinari  +  Interrogazione Parlamentare   
Autismo, Vaccini, la prova
-  
Il libro ormai esaurito, del dott. Massimo Montinari
leggete anche: Voci Negante ediz. Marianna.

Gli anticorpi che dovrebbero essere indotti da un vaccino NON indicano immunità. Ciò che mette molti medici in confusione è che parte della reazione nei confronti del vaccino porta alla produzione di anticorpi. Ciò è falsamente considerato immunità.

Consigli per soggetti danneggiati dai vaccini:
Uso di polveri basicizzanti tipo "Basenpulver", microdiete, Cloruro di magnesio o magnesio, enzimi ed i fermenti lattici per nutrire flora intestinale, compresa la bevanda di pane + alga clorella, spirulina e klamat. Oltre a ciò occorre fare una terapia chelante.

Commento
NdR: questi studi dimostrano e confermano cio' che insegniamo da decenni e cioe' che i Vaccini producono nei soggetti sottoposti a quelle infauste pratiche in-sanitarie, spacciate per tecniche preventive, Malnutrizione con perdita di fattori vitali essenziali alla vita sana, alterazione e perdita di: flora batterica autoctona, vitamine, minerali, proteine vitali), oltre alle mutazioni genetiche occulte, immunodepressioni, intossicazioni, infiammazioni e contaminazioni da virus e/o batteri pericolosi che nel tempo possono produrre malattie le piu' disparate ! - vedi: Contenuto dei vaccini

Confronto fra Bambini Vaccinati, sempre malati e Bambini NON vaccinati, piu' sani

IMPORTANTE SEGNALAZIONE
L'iniezione della Vitamina K1 (s'intende una serie di composti che derivano dal 2-metil-1,4-naftochinone, la K1 e' chiamata anche fillochinone), ai neonati in  Italia ed in altre nazioni del mondo, viene fatta a tutti bambini appena nascono ma di nascosto o con genitori "consenzienti", senza pero' aver fatto leggere loro il bugiardino del farmaco.
Non hanno bisogno del vostro consenso, l'iniezione è inclusa nelle pratiche mediche che effettuano nella  sezione dove voi dichiarate di lasciare in cura il vostro bambino, al reparto nursering, per esser lavato, medicato ecc.
Per le sostanze che contiene questa iniezione (alluminio, vedi foto, sostanze che passano facilmente nel cervello del piccolo e che ecciteranno od alteranno i neuroni fin da subito, e poi nel tempo potrebbero generare problemi ....tipo intossicazione del fegato, infatti questa iniezione puo' portare, a stress ossidoriduttivo con diminuzione dei livelli di emissione di glutatione, da parte delle cellule, anche epatiche, perche', nel neonato specialmente, e' stato intossicato da quelle SOSTANZE con l'iniezione di VitaminaK1, e puo' produrre anche e non  solo emolisi), queste sostanze iniettate (vitaminaK1...) sono state sempre  e preventivamente irradiate da Cobalto 60...., quindi ogni genitore avrebbe, secondo i "diritti umani", di denunciare il Ministero della Salute Italiano per complicità premeditata in crimine organizzato !!
Segue alle volte, sempre all'insaputa dei genitori e senza scriverlo sulla cartella clinica, anche la vaccinazione per l'epatite A o B, con vaccino irradiato dal Cobalto 60, tutte sostanze in grado di scatenare anche e non solo malattie autoimmunitarie, sordità, cecità, patologie neurologiche, AIDS, epatite B, epatite C, Cancro, Autismo precoce, ecc.
A due giorni dalla nascita spuntano fuori varie associazioni che vi fanno firmare la vendita del DNA del vostro figlio a Terzi (case farmaceutiche) mediante il prelievo del sangue dal tallone, per la cosiddetta prevenzione delle malattie metaboliche !
Insomma appena nasci ATTENTANO alla tua salute !

A parte il discorso alluminio, vedi foto e porcherie varie dentro l'iniezione della VitaminaK1 (Sostanze che contiene questa iniezione), a fronte di una azione "tendenzialmente razionale" nel dare/iniettare e/o somministrare la vitamina K1, per "evitare emorragie cerebrali fatali", sarebbe più indicato somministrare la vitamina K2 (non aditivata con sostanze tossiche come la K1 e preparate su colture batteriche), se si considera che poi l'integrazione del neonato puo' continuare anche con vitamina D....perchè la vitamina K2 aiuta a fare si che la vitamina D3 venga assorbita e vada veramente dove deve andare, cioè nelle ossa e non nelle arterie.
Quindi a pensare bene la vitamina K1 viene data per salvare dalle emorragie, a pensar male viene data, sapendo poi dei Vaccini fatti dopo poco tempo (3 mesi), per aumentare ancora di più l'effetto di microischemia cerebrale che un vaccino puo' causare in un neonato con barriera ematoencefalica ancora immatura (l'ittero neonatale infatti è pericoloso e viene curato proprio perchè la bilirubina potrebbe finire nel cervello e creare danni !).... Questa e' solo biochimica spicciola e patologia generale...
Precisazione necessaria:
le reazioni in questo caso all'alluminio (presente in VitaminaK1 e Vaccini) dipendono anche da dove arriva, cioe' va, la sostanza tossica, se nei tessuti o fin nella cellula ed a seconda del luogo (organo), variano le tipologie di reattivita' alle sostanze tossiche ed al metalli tossici, senza contare le reattivita' immunitarie del soggetto che sono SEMPRE individuali e non hanno collegamento solo con la quantita'...ma anche e soprattutto con il riconoscimento della vibrazione, cioe' con la frequenza di battimento atomico delle molecole della sostanza inoculata, che la mente/cervello detetta, rivela ed individua in realtime, attivando le opportune e necessarie reazioni di eliminazione che possono essere anche abnormi.... e se non ce la fa, ad eliminarle per le vie naturali emuntorie....sono guai...perche esse vengono facilmente trasportate anche dai macrofagi, specie nel cervello per mezzo della via linfatica) e/o incistata dalla melanina in sospensione nei liquidi corporei e depositata nei tessuti grassi (anche il cervello in particolare).... sostanza che si puo' rendere di nuovo disponibile in certi stati febbrili.....generando gravi problemi, anche neurologici.
Lo stesso meccanismo vale anche per TUTTI i Vaccini e le loro sostanze nocive !

Ricordo a tutti che il farmaco Vitamina K1 chiamato Konakion e' commercializzato da Roche spa, in Italia e nei bugiardini, difficili da reperire in Italia, non si fa cenno all'alluminio....forse perche' l'alluminio contenuto e' sotto i limiti di Legge...ma nelle indicazioni dell' Ag. Farmaco del governo, si legge:
Avvertenze e precauzioni
Si rivolga al medico, al farmacista o all’infermiere prima di prendere/ di somministrare al bambino o prima che le venga somministrato Konakion.
In particolare informi il medico: - se lei/il bambino soffre di una grave malattia del fegato.
Pertanto il medico sottoporrà lei/il bambino ad esami del sangue per monitorarne la fluidità.
Bambini Non somministri Konakion a bambini di età inferiore ad 1 anno.
Tratto da:
https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_000108_008776_FI.pdf&retry=0&sys=m0b1l3 

...e' per questo motivo che viene facilmente l'itterizia ai bambini appena nati.... per l'intossicazione del fegato, che questi criminali fanno alla nascita, quando la barriera ematoencefalica sta ancora rafforzandosi ... !
 

 
 

Continua in:  Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia
vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini

vedi anche:
Ruolo dei Vaccini nella Guerra del Golfo
  +  Contenuto dei Vaccini  +  Uranio e Vaccini - 1  +  Uranio e Vaccini - 2  +  Guerra del Golfo, Uranio o Vaccini ? 
 


Pag. 6  -  Pag. 7  -  Pag. 8  -  Pag. 9  -  Pag. 10  -  Pag 11  -  Pag. 12  -  Pag. 13  - Pag 14  - Pag 15  -
Pag. 16  -  Pag. 17  -  Pag. 18  -  Pag.19  -  Pag. 20  -  Pag. 21

vedi anche Dati ISTAT sui Vaccini